Dal 4 al 12 maggio si è tenuta a Pesaro la VI edizione del Concorso Musicale Giovani in crescendo che ha premiato, ancora una volta, il futuro dell’arte.

La città marchigiana, per due weekend, si afferma come la capitale italiana del talento con un concorso rivolto ai più giovani e che guarda al futuro.

Il concorso è organizzato dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Comune di Pesaro e della Confcommercio.

La manifestazione è stata inserita dal MIUR nel programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze.

Giovani in crescendo premia l’arte del futuro

La competizione si articola in due sezioni: musica e danza.
Tutti i vincitori hanno avuto l’onore di esibirsi al Teatro Rossini, uno dei più importanti teatri storici al mondo.

Il Giovani in crescendo si è rivolto a ragazzi di età compresa tra i 6 e i 25 anni.

La maggior parte dei partecipanti frequentano o hanno frequentato scuole di musica e conservatori. Molti sono invece autodidatti.

Il Concorso si articola in diverse categorie:

– Scuole primarie;
– Scuole secondarie di primo grado;
– Scuole medie ad indirizzo musicale;
– Scuole superiori;
– Conservatori;
– Licei Musicali;
– Scuole private di Musica e canto;
– Scuole dell’obbligo che presentano alunni frequentanti il Conservatorio.

I concorrenti si sono cimentati nei più disparati generi musicali.

I giovani artisti hanno portato sul palco del Teatro Rossini un ampio ventaglio musicale originale e variegato.

Giovani in crescendo premia l’arte del futuro 1

Hanno partecipato scuole provenienti da tredici regioni italiane, oltre a San Marino e ad un istituto della Bielorussia, per un totale di 80 istituti e oltre 1000 partecipanti.

I primi classificati di ogni categoria hanno ricevuto premi in denaro e oggetti d’arte realizzati dagli allievi della Scuola del Libro di Urbino e dal Liceo Mengaroni di Pesaro.

IlGiovani in Crescendoha saputo suscitare l’interesse anche del mondo dell’imprenditoria ottenendo il sostegno di importanti associazioni di categoria quali la Confcommercio – Pesaro e Urbino, di Riviera Incoming e di diverse aziende.

Un progetto di alto valore culturale che premia ragazzi che dedicano tempo ed energie all’arte.

Un investimento coraggioso e un’occasione importante verso i più giovani, gli artisti del domani.

Una programmazione nuova e grandi ambizioni caratterizzano il ritorno del concorso canoro Talent in canto.

 

Torna l'edizione 2019 di Talent in canto

Il concorso canoro, nato 5 anni fa, ha visto fin dalla sua prima edizione il supporto tecnico dei maestri Fabrizio Palma e Luca Pitteri.

Idue docenti, noti per aver partecipato in passato al talent show Amici, hanno presieduto le giurie nel corso delle edizioni passate e realizzato gli inediti con i vincitori.

Molti dei concorrenti, anche tra i bambini, hanno raggiunto dopo il concorso successi nazionali: Emily Rinaldi è stata scritturata nel film Il Camionista accanto a Giorgio Tirabassi e in Din Don con Maurizio Battista ed Enzo Salvi; Asia Palleschi ha avuto un ruolo di primo piano nel musical Pippi Calzelunghe dell’accademia “Musical Weekend”.

Questa edizione di Talent in canto sarà trasmessa in televisione, confermando la crescente attenzione mediatica nei confronti di uno dei più importanti concorsi canori del centro Italia.

L’edizione 2019…

…vede la partnership di etichette discografiche che cureranno la promozione e la distribuzione di 10 inediti per i primi classificati.

Il progetto sta suscitando grande interesse sia tra le scuole di musica sia presso la stampa e i media. Le audizioni sono partite il 2 dicembre scorso e continueranno fino a maggio toccando  le regioni Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise e Campania.

Il 7 giugno ci sarà il “Pretalent”, una serata in cui verranno ripescati coloro che non sono entrati in semifinale, per dare loro un’ultima occasione di raggiungere i venti posti per la semifinale.

Torna l'edizione 2019 di Talent in canto

Il secondo e terzo weekend di giugno si terranno la semifinale e la finale. La finalissima sarà a Roma ad agosto, in concomitanza con Lungotevereventi. In questa occasione i dieci finalisti presenteranno il loro inedito.

Il concorso offre una buona vetrina e concrete possibilità professionali.

I dieci vincitori parteciperanno al tour che toccherà le piazze del Lazio, Abruzzo, Molise e Marche con il progetto “I ragazzi di Talenti in canto”.

Gli artisti apriranno concerti e spettacoli che vedranno protagonisti i “big” del panorama musicale italiano.

Le iscrizioni si attiveranno online, attraverso il sito www.talentincanto.it

Top