“Rock live”: i concerti che hanno fatto storia raccontati da Massimo Cotto

Volete conoscere tutte le curiosità e gli aneddoti sui concerti più importanti della storia del rock? Non perdete “Rock live” di Massimo Cotto.

“Rock live”: i concerti che hanno fatto storia raccontati da Massimo Cotto
Massimo Cotto

Estate, tempo di letture curiose e grandi concerti all’aperto. E quale momento migliore allora per pubblicare un libro che unisca queste due passioni?

Lo ha capito Massimo Cotto, popolare giornalista musicale e voce storica della radiofonia e di Virgin Radio. Dopo il best seller Rock Bazar e Rock Therapy ha presentato nelle scorse settimane il suo nuovo libro.
Il rock è sempre l’argomento principe ma, come avrete capito, stavolta colto nella sua dimensione privilegiata: il live.

Il palco è la sentenza di Cassazione del rock. L’ultimo grado di giudizio. Inappellabile”, spiega Cotto, frequentatore di palchi da oltre 40 anni.

Volete sapere del concerto di Bob Marley a San Siro nel 1980? Dell’esibizione di Roger Waters davanti al muro di Berlino nel 1990? O di quella volta di Bob Dylan davanti a Giovanni Paolo II a Bologna?

In Rock Live troverete questi ed altri eventi in cui il rock ha fatto storia: Simon & Garfunkel a Central Park, gli AC/DC a Imola, Noa a Gerusalemme, Bon Jovi a Città del Messico, Bowie e Radiohead al festival di Glastonbury. E ancora Clash e Sex Pistols in una Londra che brucia, Jeff Buckley nel suo breve volo o i Guns N’ Roses nel loro lungo viaggio.

“Rock live”: i concerti che hanno fatto storia raccontati da Massimo Cotto 1

Non immaginate però semplici rendicontazioni: ogni concerto è semmai il punto di partenza per un viaggio nella memoria delle rockstar. E il tutto come sempre nel consueto stile alla Massimo Cotto: racconti in prima persona, ufficialmente in prima fila o rubati dietro le quinte.

Perché lo spettacolo non è sempre stato solo sul palco ma anche in quei camerini dove pochi hanno avuto accesso o in altri luoghi decisamente rock…E da quegli incontri ecco aneddoti e ricordi esclusivi, in un viaggio tra note e bellezza.

Risultato? Un nuovo grande affresco del Rock disegnato attraverso quei concerti nei quali sono passate le vite di tanti. Ancora una volta a testimonianza della caratteristica più evidente di questo genere: l’immortalità.

Luca Cecchelli
Luca Cecchelli
Giornalista, laureato in linguistica italiana e da sempre curioso indagatore dei diversi aspetti del mondo dello spettacolo. Conduttore radiofonico e collaboratore per diverse testate e rubriche di teatro e musica, svolge parallelamente l’attività di ufficio stampa e comunicazione. Spettatore critico e melomane, è assiduo frequentatore di platee e sale da concerto oltreché batterista per passione e scrittore. Quello che ama di più però è scovare nei libri o in originali incontri e testimonianze retroscena culturali della storia della musica e incredibili aneddoti rock, di cui in particolare è appassionato conoscitore.
Top