“Rock live”: i concerti che hanno fatto storia raccontati da Massimo Cotto

Volete conoscere curiosità e aneddoti su alcuni dei concerti più importanti della storia del rock?
Non perdete “Rock live” di Massimo Cotto.

“Rock live”: i concerti che hanno fatto storia raccontati da Massimo Cotto
Massimo Cotto

Estate, tempo di letture curiose e grandi concerti all’aperto. E quale momento migliore allora per pubblicare un libro che unisca queste due passioni?

Lo ha capito Massimo Cotto, popolare giornalista musicale e voce storica della radiofonia e di Virgin Radio. Dopo il best seller Rock Bazar e Rock Therapy ha presentato nelle scorse settimane il suo nuovo libro.
Il rock è sempre l’argomento principe ma, come avrete capito, stavolta colto nella sua dimensione privilegiata:
il live.

Il palco è la sentenza di Cassazione del rock. L’ultimo grado di giudizio. Inappellabile”, spiega Cotto, frequentatore di palchi da oltre 40 anni.

Volete sapere del concerto di Bob Marley allo Stadio San Siro di Milano nel 1980?
Dell’esibizione di Roger Waters davanti al muro di Berlino nel 1990? O di quella volta di Bob Dylan davanti a Giovanni Paolo II a Bologna?

In Rock Live troverete questi ed altri eventi in cui il rock ha fatto storia, magari ai quali avete partecipato anche voi: Simon & Garfunkel a Central Park, gli AC/DC a Imola, Noa a Gerusalemme, Bowie e Radiohead al festival di Glastonbury. E ancora Clash e Sex Pistols in una Londra in fiamme, Jeff Buckley a Correggio o i Guns N’ Roses in una tappa delle loro epiche tournée.

“Rock live”: i concerti che hanno fatto storia raccontati da Massimo Cotto 1

Non immaginate però semplici rendicontazioni: ogni concerto è semmai il punto di partenza per un viaggio nella memoria delle rockstar. E il tutto come sempre nel consueto stile alla Massimo Cotto: racconti in prima persona, ufficialmente in prima fila o rubati dietro le quinte.

Perché lo spettacolo non è sempre stato solo sul palco ma anche in quei camerini dove pochi hanno avuto accesso o in altri luoghi decisamente rock…E proprio da quegli incontri ecco aneddoti e ricordi esclusivi, in un viaggio tra note e bellezza.

Risultato? Un nuovo grande affresco del Rock disegnato attraverso quei concerti nei quali sono passate le vite di tanti. Ancora una volta a testimonianza della caratteristica più evidente di questo genere: l’immortalità.

Luca Cecchelli
Luca Cecchelli
Giornalista, laureato in linguistica italiana e da sempre curioso indagatore dei diversi aspetti del mondo dello spettacolo. Conduttore radiofonico e collaboratore per diverse testate e rubriche di teatro e musica, svolge parallelamente l’attività di ufficio stampa e comunicazione. Spettatore critico e melomane, è assiduo frequentatore di platee e sale da concerto oltreché batterista per passione e scrittore. Quello che ama di più però è scovare nei libri o in originali incontri e testimonianze retroscena culturali della storia della musica e incredibili aneddoti rock, di cui in particolare è appassionato conoscitore.
Top