Elettra Lamborghini: the twerking must go on

A Sanremo Elettra Lamborghini twerka …ed è subito shock

Elettra Lamborghini: the twerking must go on

Da Riccanza a Sanremo il passo è stato breve ma sicuramente intenso.
Non avrà le corde vocali di Céline Dion e nemmeno la vena poetica di Vasco Rossi, ma l’esibizione di Elettra Lamborghini sta facendo molto discutere.

Ieri sera infatti, in diretta dal palco dell’Ariston, per la prima volta nella storia del Festival il twerking ha debuttato a Sanremo, dritto in faccia al direttore di Rai uno seduto in prima fila.
Visibilmente emozionata e un po’ impacciata, Elettra ci ha regalato una pagina memorabilmente thash.

Probabilmente era dai tempi della catastrofica esibizione delle Lollipop del 2002 che gli spettatori del Festival non vivevano un momento così.

Elettra Lamborghini: the twerking must go on 1
Elettra Lamborghini – Foto di Marco Piraccini

Musica e il resto scompare” è il titolo del brano. In questo caso scompare anche la musica, scansata dal lato B della Lamborghini.
Il brano si preannuncia però già dal primo ascolto un tormentone radiofonico e la rete, dopo l’esibizione di ieri, si sta scatenando.

La presenza della Lamborghini al Festival è stata motivo di feroci critiche e discussioni, ma ieri sera non ha certo deluso le aspettative dei suoi follower.
Sicuramente non rimarrà nella storia della canzone ma l’obiettivo di Amadeus, dopo l’ennesimo record di ascolti, è stato pienamente centrato.

La nostra Twerkin Queen nazionale questa sera duetterà con Myss Keta con il brano “Non succederà più” di Claudia Mori. Cosa ci riserveranno? Lo scopriremo solo vivendo.
Tutto ciò inevitalbilmente non può che portare a riflettere sull’evoluzione che sta subendo la musica e lo spettacolo in questi anni.
Sembrano così lontani e fanno sorridere i momenti in cui Lucio Battisti veniva accusato di essere stonato, quindi non meritevole di fare musica.
Cosa avrebbe detto il pubblico degli anni ’60 se avessero visto l’esibizione di Elettra?
Arte o visualizzazioni? Questo è il dilemma..

Roberto Zampaglione
Roberto Zampaglione
Amante dell’ arte in ogni sua forma, cantante, speaker radiofonico e con una passione musicale che lo accompagna da prima di venire al mondo. Appassionato di storie eccezionali, di poeti maledetti e di vite spericolate approda al giornalismo con l’obiettivo di scrivere la colonna sonora perfetta della sua vita. Per Musica361 rivcerca autori musicali per raccontarli.
Top