Annalisa e il suo “Avocado toast” al gusto di sincerità

L’artista savonese svela gli ingredienti del suo “Avocado toast”, singolo estivo che anticipa il suo nuovo progetto discografico

Annalisa 3
Annalisa si racconta ai lettori di Musica361, in occasione del lancio del singolo “Avocado toast”

Prosegue il percorso di crescita personale e di ricerca musicale di Annalisa, artista che nel giro di pochi anni ha saputo conquistare il pubblico per la sua autenticità. A un anno e mezzo di distanza dalla pubblicazione di Bye bye, la ritroviamo raggiante e sorridente come sempre, per quattro chiacchiere e un brunch.

Che sapore ha questo “Avocado toast”?
Un sapore buono, lo considero un pezzo “sciallo” (sorride, ndr), lo definisco così. Per come sono fatta io è fondamentale essere sinceri, questa canzone rappresenta la mia idea d’estate. Mi rendo conto che sia più difficile raccontare un’atmosfera di calma e intimità rispetto all’aspetto più giocoso della festa, ma è quello che ho cercato di fare con questa canzone: raccontare la mia verità.

A livello di metrica, non deve essere stato facile inserire una parola come “dropbox” all’interno del testo…
Sì, è la scommessa che cerco di portare avanti da qualche tempo, trasmettere nelle mie canzoni la realtà. “Dropbox” è ormai una parola che nomino almeno quindici volte al giorno, per cui mi è venuto di utilizzarla anche in musica, mi piace l’idea che non ci siano distanze tra quello che dico e quello che canto.

Dopo Gianna Nannini e Benji & Fede, ti piacerebbe scrivere per altri artisti?
Il discorso autorale continua a piacermi tantissimo, sarei felicissima di continuare a farlo, anche se ultimamente sono totalmente concentrata al mio progetto. Quando pensi ventiquattrore su ventiquattro alle tue cose è più complicato, in realtà l’idea di scrivere anche per altri mi stuzzica e mi stimola tantissimo.

Come procedono i lavori del nuovo album?
Ho scritto un sacco, dallo scorso novembre non mi sono mai fermata. Stiamo ancora lavorando alla scelta delle canzoni, in più sono arrivate un sacco di idee da altri autori. Insomma, c’è tantissima carne al fuoco, adesso non ci resta che scegliere le cose migliori!

Nico Donvito
Nico Donvito
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.
Top