“Hostaria Cohen”, il nuovo album di inediti di Arianna Antinori

La sua è una delle voci femminili rock-blues più interessanti in circolazione. Arianna Antinori ha pubblicato da una manciata di giorni il nuovo album di inediti “Hostaria Cohen”.

Chi è Arianna Antinori di cui è uscito Hostaria Cohen
Arianna Antinori (Foto © Damiano Giangaspero).

Si intitola “Hostaria Cohen”, nuovissimo disco di inediti di Arianna Antinori, una delle voci femminili rock-blues più interessanti del momento caratterizzata da un timbro potente e graffiante.

Il titolo dell’album, “Hostaria Cohen” appunto, si ispira all’incontro tra due grandissimi della musica: Janis Joplin e Leonard Cohen, che si incontrariono al Chelsea Hotel di New York. Il titolo si rifà anche all’idea dell’osteria come luogo di incontri, di musica e di scambi, visto che in uno stesso ambiente caldo e accogliente si ritrovano personaggi di diversa natura artistica disponibili ad arricchire e a farsi arricchire.

Arianna Antinori motiva così la sua scelta: «Il titolo dell’album è un chiaro riconoscimento a un periodo che io non ho vissuto ma che adoro, ed è un messaggio ai ragazzi a non credere a tutte le “scorciatoie” mediatiche; invito tutti a sdoganare il proprio talento, suonando con lo spirito collaborativo dei pionieri di quella musica che ancora oggi detta legge, con la sua qualità creativa e con la longevità artistica dei suoi protagonisti».

In realtà, Arianna ha un legame forte con Janis Joplin: nel 2010 ha vinto il contest internazionale indetto dai fratelli di Janis Joplin, Michael e Laura, in occasione del quarantennale della scomparsa della cantante. La versione di Arianna del brano “Mercedes Benz” ha superato centinaia di proposte arrivate da tutto il mondo, e le ha permesso di collaborare con i Big Brother and the Holding Company, la storica band di Janis Joplin, con i quali si è esibita in Italia come special guest.

Chi è Arianna Antinori di cui è uscito Hostaria Cohen
La copertina di Hostaria Cohen.

Tornando al suo nuovo album, disponibile anche in vinile, Arianna Antinori ha lavorato con il produttore e compositore Mauro Paoluzzi e con importanti firme del nostro panorama autorale come Elio Aldrighetti, Vincenzo Incenzo e Raffaella Riva. “Hostaria Cohen” contiene anche alcuni omaggi a grandi artisti e una versione riarrangiata del brano “La Notte” di Adamo. Il primo singolo estratto dall’album è “Chiodo fisso”, un brano che parla della presunzione ostinata dei codardi.

Durante al serata all’Alcatraz, in cui Arianna Antinori ha presentato il nuovo disco insieme a diversi ospiti d’eccezione, Andy Fluon dei Bluvertigo ha realizzato il ritratto di Arianna utilizzato poi per la copertina del disco.

“Hostaria Cohen” naturalmente ha anche una vita live, alimentata da una serie di concerti una serie di concerti che è in via di definizione. La prossima data è prevista per il 20 gennaio a Mareno di Piave (TV), al Corner Live.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top