‘ON AIR’: quando i Rolling Stones rotolavano a suon di rock’n’roll

Volete provare l’autentica ed eversiva carica dal vivo degli Stones? Se avete perso il “No Filter” tour che ha recentemente toccato anche l’Italia consolatevi con la nuova e attesissima uscita discografica delle pietre rotolanti: On-Air.

The Rolling Stones ON AIR esce il 1 dicembre
Copertina della versione Deluxe di “The Rolling Stones ON AIR”, in uscita il 1°dicembre

Circola da qualche anno su facebook un post con i Rolling Stones sorridenti in posa e la frase: «Anche quest’anno muoiono gli altri». Humor nero a parte, pare sia proprio vero che la band di Jagger e compagni sia immortale e non solo a parole, stando anche al successo e relative polemiche suscitate dalla loro recente esibizione nell’inedita location presso le Mura storiche di Lucca in occasione dell’ultimo tour “No Filter”, alla presenza di ben 56 mila spettatori.

D’altra parte i Rolling Stones, incarnazione della controcultura negli anni Sessanta e Settanta con la loro iconica e sprezzante linguaccia, continuano ad essere di moda ogni anno che passa forse proprio perché fedeli a se stessi, rappresentando ancora a 50 anni di distanza dal loro esordio la quintessenza di quel rock’n’roll che li ha partoriti. E forse per questo ogni anno nuove generazioni di giovani e giovanissimi aumentano le fila dei fan di questa band in tutto il mondo, affollando i loro concerti nel tentativo di cogliere nella loro musica, anche solo per un attimo, lo spirito per lo meno di ciò che furono e hanno rappresentato. Per chi li avesse persi a Lucca o per chi, purista, avesse nel cuore “i veri Stones”, quelli della formazione originale col compianto Brian Jones alla chitarra e lo storico bassista Bill Wyman, quale migliore occasione dunque della loro prossima pubblicazione per godere di tale esperienza: The Rolling Stones ON AIR, in uscita il prossimo venerdì 1 dicembre.

Come già accaduto più di 20 anni fa con il disco degli storici rivali – The Beatles Live at BBC – ecco finalmente dagli archivi della mitica emittente radiofonica inglese un’attesissima selezione di registrazioni molto fedeli all’elettrizzante immediatezza dei primi concerti del nucleo originario della band, a partire dal 1963, anno di pubblicazione del singolo di debutto, Come on, cover di un noto brano di Chuck Berry – e non a caso anche primo estratto del disco, in streaming e digitale dallo scorso 6 ottobre – fino al 1965, anno domini del loro classico per eccellenza (I can’t get no) Satisfaction.

A quei tempi la BBC invitava le band ad esibirsi con i singoli del momento ma gli Stones della prima formazione blues, abituati a riempire club e ballrooms nell’Inghilterra beat, erano ancora tanto grezzamente e puramente fedeli all’energia degli standard rock’n’roll della dimensione live quanto lontani da stimoli meramente commerciali. Preparatevi dunque a singolari interpretazioni nate sul momento e differenti dalle note versioni da studio, cover vibranti o classici targati Jagger/Richards mai sentiti prima, comprese sette tracce che hanno debuttato ‘on air’ prima ancora che sui solchi dei dischi ufficiali.

Se con Blue & Lonesome (2016), l’ultimo album di master del passato, hanno voluto rimarcare le proprie radici musicali, con questa ideale antologia sorella gli Stones intendono rievocare al loro transgenerazionale pubblico proprio la loro genuina anima rock’n’roll, quando ancora, ben lontani dai numeri degli stadi, semplicemente suonavano la musica che amavano, dal blues al R&B al soul, inclusa qualche strana ballata country.

Uno stile di vita rimarcato da questa fotografia sonora di anni straordinari in cui la notorietà artistica si costruiva ancora giorno dopo giorno e la conquista del mondo andava al passo di 12 misure di blues dal vivo.

ON AIR sarà disponibile in Italia nei formati standard CD, Deluxe Edition doppio CD, Doppio vinile Deluxe 180 grammi.

www.rollingstones.com

www.facebook.com/therollingstones

www.twitter.com/rollingstones

www.instagram.com/therollingstones

www.youtube.com/therollingstones

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Luca Cecchelli
Luca Cecchelli
Laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi in linguistica italiana e da sempre interessato al mondo dello spettacolo, scrive per diverse testate e rubriche di teatro e musica, parallelamente all’attività di ufficio stampa. Cinefilo quasi attore, scrittore, critico, melomane e appassionato conoscitore di musica rock, è assiduo frequentatore di sale e concerti oltreché batterista per passione presso alcune formazioni.
Top