È tempo di “Christmas” con Stefano Signoroni

Il disco natalizio “Christmas” sarà anche al centro dello spettacolo “The Christmas Show with Stefano Signoroni & Friends”, il 21 dicembre allo Zelig di Milano

Stefano Signoroni, Christmas sarà anche al centro di uno spettacolo
Stefano Signoroni

Stefano Signoroni è un cantante con attitudini da crooner, compositore, musicista; è un intrattenitore, appassionato dei grandi show natalizi della tv americana e dei bellissimi varietà anni ’60 della nostra televisione. Stefano ha anche sempre avuto una passione per il clima delle feste, con la neve, i camini accesi, e le canzoni naturalmente.

Semplicemente “Christmas si intitola il disco di Stefano Signoroni & The MC (la band dei suoi abituali complici musicali), una raccolta di 8 brani a tema e un inedito. «Ho sempre avuto una particolare passione per le canzoni di Natale e quest’anno ho sentito la necessità di dedicarmi a un intero progetto musicale natalizio, cosa che hanno fatto in tanti», racconta Stefano Signoroni. «Io per queste canzoni ho una passione da sempre, è un progetto di cuore». Tanto è vero che Stefano già in passato ha scritto brani natalizi, ad esempio l’anno scorso per “Il Progetto Giovani” della Pediatria Oncologica della Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori di Milano ha lavorato al brano “Palle di Natale (Smile! It’s Christmas day)”. Perchè va ricordato che Stefano Signoroni è laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche e presta consulenza proprio presso la Fondazione IRCCS.

La caratteristica vincente dei grandi classici del Natale secondo Stefano è il fatto che «La musica natalizia ha un linguaggio definito, declinato in vari stili: un brano può essere corale, confidenziale, divertente oppure un “lentone” da crooner. Sono però canzoni sempre molto calde, che ti regalano l’immagine della neve, del fuoco, dei grandi show della tv americana o dei nostri varietà degli anni ’60, con orchestre meravigliose e artisti strepitosi».

Stefano Signoroni, Christmas sarà anche al centro di uno spettacoloMa Stefano Signoroni non ha scelto solo i grandi classici per il suo “Christmas”, come “White Christmas/Bianco Natale”, ma anche brani meno noti qui in Italia: «Ad esempio, la prima canzone del disco è “The bell that couldn’t jingle”, di Burt Bacharach. Brani per il Natale ne ha scritti pochissimi, questo è colto e intelligente ma arriva con semplicità». E c’è anche un inedito, “Christmas day”, scritto anche da Stefano Signoroni e cantato con Monica Hill: «Non era nata come canzone natalizia, ma abbiamo pensato che potesse essere perfetta per l’occasione».

Il 21 dicembre, poi, ci sarà una serata un po’ magica, di quelle che possono prendere vita solo a Natale: è “The Christmas Show with Stefano Signoroni & Friends”, che vedrà lo Zelig di Milano animarsi di musica, giochi, improvvisazione e risate come accade nei migliori Christmas Show all’americana (ovviamente!). Sul palco insieme a Stefano Signoroni la band The MC , i Boiler e Alessandro Betti, più altri ospiti a sorpresa.

«La musica sarà al tempo stesso cornice e protagonista, con gag e momenti di spettacolo a tema ovviamente natalizio. Spero sarà una serata divertente, anche con qualche canzone non solo natalizia».

E poi? «Anno nuovo, disco nuovo, di inediti. Credo saranno sia in italiano sia in inglese. Non rinuncerò alla mia italianità, che all’estero è molto apprezza. E poi, io ci tengo».

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top