Every day is a vinyl day!

Sony ha lanciato un’interessante iniziativa per riscoprire l’immenso patrimonio discografico italiano e internazionale invitando vecchi ascoltatori e nuove generazioni a tornare ad appoggiare la puntina sul piatto. Scoprite di più nell’articolo di Musica361.

Sony promuove Every day is a vinyl day
Sony promuove Every day is a vinyl day.

Nati nella seconda metà dell’Ottocento, si estinsero verso la fine degli anni Ottanta, quando il CD portò la musica nel regno del digitale: quegli ingombranti dischi neri analogici noti come vinili e relativi anacronistici giradischi a puntina prima celebrati dagli audiofili come il non plus ultra della qualità sonora finirono, nel migliore dei casi, in cantina oppure rivenduti in qualche mercatino dell’antiquariato.

“È l’evoluzione”, dicevano quegli audiofili della prima ora mentre se ne liberavano, guardando quel vecchio supporto tanto malinconici quanto già eccitati per il nuovo regalo del progresso. Quel progresso poi impietoso pure verso i compact disc che hanno ceduto il passo agli mp3, quelli che oggi a loro volta lottano per sopravvivere contro i servizi di musica streaming.

Eppure il progresso non è sempre così lineare e coerente. Ad esempio da un paio di anni in Olanda ha aperto Vinylify, startup la cui prestazione principale è incidere su richiesta canzoni su vinile. Iniziativa eccentrica? Sono forse folli costoro che proprio in tempo di crisi decidono di avviare un’attività simile? Tutt’altro dato che oggi, dati alla mano, questo tipo di servizi e di interessi intorno al vinile continuano ad aumentare, soprattutto se si guarda dove sta puntando il mercato.

Parliamo del mercato del vinile e della relativa affermazione della dimensione musicale plastica contro quella immateriale che, ironia della sorte, sta risorgendo proprio in questa era digitale che sembrava averla del tutto sotterrata. Cavalcando la crescente tendenza del mercato del disco a livello mondiale, insieme ad altri progetti come la rimasterizzazione dei vinili da analogico a 24bit/192khz – la migliore definizione attualmente possibile – Sony Music Italy ha deciso di potenziare la produzione di ristampe dei vinili più iconici del suo repertorio in versioni arricchite con contenuti extra, musicali, fotografici e di approfondimento lanciando, dallo scorso 9 ottobre, l’iniziativa “Every day is a vinyl day”, allo scopo non solo di riscoprire ma anche di rivalutare l’immenso patrimonio discografico italiano ed internazionale, sia per gli appassionati di ieri che per coloro che si stanno avvicinando a questo supporto per la prima volta.

Per il mese di ottobre previste le pubblicazioni di alcuni titoli dei più grandi successi del passato, tra cui:

Banco del Mutuo SoccorsoIo Sono Nato Libero (1973)

Lucio Battisti Masters (2017)

Fabrizio De AndrèAnime Salve (1996)

Francesco De GregoriDonna Cannone (1983)

Renato ZeroTrapezio (1976)

Edoardo BennatoBurattino Senza Fili (1977)

Daft PunkRandom Access Memories (2013)

Lou Reed Live In Italy (1984)

Simon & GarfunkelThe Concert In Central Park (1982)

E non solo: media partner ufficiali dell’iniziativa saranno Rockol e Radio Capital, che ogni giorno guideranno all’ascolto o alla riscoperta di un album, anzi di un 33 giri, tra storie e aneddoti.

www.legacyrecordings.it

Print Friendly, PDF & Email
Luca Cecchelli
Luca Cecchelli
Laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi in linguistica italiana e da sempre interessato al mondo dello spettacolo, scrive per diverse testate e rubriche di teatro e musica, parallelamente all’attività di ufficio stampa. Cinefilo quasi attore, scrittore, critico, melomane e appassionato conoscitore di musica rock, è assiduo frequentatore di sale e concerti oltreché batterista per passione presso alcune formazioni.
Top