Sanremo 2018, Le Vibrazioni ritornano nel segno di “V”

Le Vibrazioni pubblicano un album di inediti a distanza di 9 anni dal precedente. “V” arriverà in contemporanea con la partecipazione della band al Festival di Sanremo.

Sanremo 2018, Le Vibrazioni ritornano nel segno di "V"
Le Vibrazioni [Foto: © Chiara Mirelli]
Le Vibrazioni tornano con “V” nuovo album di inediti che sarà pubblicato il 9 febbraio, a distanza di 9 anni dal precedente “Le strade del tempo” e a 7 dalla raccolta “Come far nascere un fiore”,  preludio di una pausa durata 5 anni. E tornano con una partecipazione al Festival di Sanremo, dove saranno in gara con il brano “Così sbagliato”; anche in questo caso si tratta di un ritorno, visto che Le Vibrazioni hanno partecipato al Festival 13 anni fa.

“Così sbagliato” è una confessione, un mettersi a nudo rivelando difetti e inevitabili mancanze: l’uomo è fallibile per definizione, “Ma siamo amati nonostante si sia in qualche modo sbagliati”. Il brano fa parte di “V”, “Come vita, come Vibrazioni”.

Ecco cosa di hanno raccontato Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Marco Castellani e Alessandro Deidda – Le Vibrazioni

Il Festival di Sanremo è sia un punto di partenza sia di arrivo. Per voi in questo momento, con il vostro ritorno dopo diversi anni, cosa rappresenta?

Francesco Sarcina: La tempistica di Sanremo per noi cadeva a fagiolo, quindi ci siamo detti “perchè no. Se va bene saremo felicissimi di esserci”. Sapevamo che se la canzone fosse stata presa avremmo dovuto correre come pazzi per finire il disco. Ed è quello che poi abbiamo fatto, registrandolo in due settimane – ma con tanta preproduzione fatta prima.

Quanto incide al Festival il contesto mediatico e televisivo sulla canzone?

FS: La questione gara noi neanche l’abbiamo presa in considerazione. Non c’è niente di più lontano dalla musica di una gara. Casomai la musica crea condivisione.

Stefano Verderi: In questo forse siamo più sportivi degli sportivi (scherzano, nda).

Chi è la persona che vi ha supportato (e sopportato, magari!) in tutto il percorso verso Sanremo? 

Sanremo 2018, Le Vibrazioni ritornano nel segno di "V" 1
Le Vibrazioni, la copertina di “V” in versione cd

Marco Castellani: La band si supporta e si sopporta sempre verso gli obiettivi comuni. Consideriamo chi lavora con noi una grande famiglia.

Sanremo tende ancora a fare rima con cuore-amore, cioè è legato come da tradizione ai sentimenti e a certi canoni “festivalieri”, oppure c’è sempre più aria nuova all’Ariston? 

FS: Sanremo appresenta la realtà musicale italiana e in questa edizione accoglie diversi generi e situazioni. Noi sul palco del Festival portiamo il nostro suono. Il rock in Italia c’è, il problema è che spesso si ha paura di far sentire le chitarre in un certo modo. Invece quando è necessario andrebbe fatto.

SV: C’è qualcosa di tipicamente italiano che ci invidiano nel mondo, ed è la melodia: il nostro rock ne è pregno.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top