Patrizio Santo, tra Mina e “Cercami adesso”.

Da qualche settimana è stato pubblicato “Cercami adesso”, nuovo brano del cantautore Patrizio Santo, che ha anche ricevuto un riconoscimento importante: Mina ha scelto la sua cover di “Troppe note”, pubblicandola online.

Patrizio Santo, tra Mina e “Cercami adesso”.

Mina l’ha notato, l’ha ascoltato, e ha scelto una sua cover: per Patrizio Santo, cantautore pescarese, è sicuramente un biglietto da visita importante. Mina, infatti, ha pubblicato online (sul suo sito e sul suo canale YouTube all’interno della playlist Maeba Mania) “Troppe note”, che fa parte del suo ultimo album “Maeba”, interpretata da Patrizio Santo.

Questa scelta di Mina certamente è una soddisfazione enorme, ma Patrizio Santo non è solo una voce interessante, è anche un autore. Insieme a Francesco Bosco, Alessio Coppola e al suo produttore Francesco Altobelli, Patrizio ha scritto “Cercami adesso”, “Una canzone che ci ricorda che tutti abbiamo bisogno di essere cercati. Cercami, dico anche a me, ma non mi riferisco necessariamente a una persona: penso anche a un’emozione e a tutto ciò che ci rende felici. Perché ognuno di noi è alla continua ricerca di un pizzico di felicità”.

“Cercami adesso” è il primo passo che porterà alla pubblicazione di un album: “Ci sto pensando, certo, ma voglio prendermi tutto il tempo necessario per fare le cose con cura. Il percorso è iniziato, con la mia etichetta Ondesonore, quindi stiamo già lavorando su quello che sarà il prossimo mattone di questa costruzione a cui stiamo pensando”. Tra l’altro, Patrizio Santo collabora da tempo con Francesco Altobelli: insieme a lui, conosciuto in occasione di un concorso canoro, Patrizio ha scritto e pubblicato il singolo “Slegami”, con cui si è presentato a Sanremo Giovani nel 2014. La prossima canzone? “Sarà un brano importante, una sorpresa”.

Patrizio Santo: guarda il video di “Cercami adesso”

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top