Pacifico, “ElectroPo” per quattro date live

Pacifico prima fa quattro live in cui presenta alcuni brani inediti, poi pubblica il disco. Un po’ al contrario di tutti, ma ci piace proprio per questo.

Pacifico, “ElectroPo” per quattro date live
Pacifico. Foto: © Daniele Coricciati

Dal 30 novembre Pacifico terrà quattro concerti speciali, pensati per presentare in anteprima alcuni brani che faranno parte del suo prossimo album, oltre ai successi del suo repertorio. Queste canzoni sono state raccolte in un ep speciale quanto i concerti, dal titolo “ElectroPo”. Non pop, proprio Po, come il fiume. Sarà un disco a tiratura limitata, acquistabile esclusivamente nei luoghi dove si terranno i live.

Partiamo dal fiume Po: “Non ho mai scritto una canzone dedicata a mio figlio, ho avuto pudore di questo. Non ho composto niente per lui se non una ninna nanna che conosciamo solo noi, e mi prende in giro per quanto è svenevole. Però ho fermato tanti inizi, il calcio, le figurine dei calciatori, la scrittura… seguendo questa suggestione ho scritto una cosa che parla di un fiume, che nasce e non torna indietro. Il fiume che mi è venuto in mente è il Po, e da qui il titolo”.

Pacifico, “ElectroPo” per quattro date live 1

Invece il tour “È nato dalla mia voglia di tornare a suonare dopo questo appartarmi in Francia (dove vive, nda), e dopo tanto lavoro come autore (Pacifico scrive per molti interpreti, una per tutti: Gianna Nannini, nda)”, un tour che, come detto, serve a presentare l’ep “Che non ha versione digitale ma i primi due brani (“Sarà come abbracciarsi” e “Molecole”) sono presenti sulle piattaforme di streaming. Non ho niente contro il digitale, nel mio gruppo di lavoro abbiamo discusso se avesse senso oggi fare un disco fisico. Per me è bello pensare che sarà disponibile durante i concerti. Mi rincuora il pensiero che ci sia della carta, del lavoro attorno alle canzoni, a suggellare quanto fatto quest’anno”.

Un 2018 di lavoro che vedrà il suo frutto discografico nel 2019, con la pubblicazione dell’album di inediti. “Il disco è finito, sto togliendo i rifusi e sistemando le dimenticanze nei ringraziamenti, che ci sono sempre. Ci metto il mio tempo, un po’ sono puntiglioso, un po’ ho difficoltà a volte a mettere insieme le cose, vorrei essere più capace di individuare una strategia puntuale”.

Certamente Pacifico non ha cavalcato l’onda lunga della popolarità televisiva, scaturita dalla sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo, lo scorso febbraio con Bungaro e Ornella Vanoni con “Imparare ad amarsi”. “Io non ho una fanbase, devo andarmi a cercare i fan e questo mi permette tempi diversi da quelli dei dischi blockbuster. Certamente dopo Sanremo arrivano nel tuo pubblico persone che prevedi meno. A volte ci sono anche i giovani, e questo mi stupisce”. Pacifico dice tutto questo ma ricordiamoci che ha vinto il Premio Tenco per l’opera prima e anche la Targa Tenco, e tra gli altri ha scritto per Andrea Bocelli e Adriano Celentano: parliamo di un signor artista, che ama stare defilato ma questo non toglie nulla a quanto ha fatto e farà.

Per quanto riguarda questi live speciali, di anteprima del disco, sul palco con Pacifico “Ci sarà una band nuova, per ora in trio. Ecco, direi un trio ingegnoso. L’atmosfera dei concerti sarà molto raccolta ma comunque il suono sarà sostenuto”.

Pacifico: le date dei concerti

30 novembre Teatro San Francesco, Alessandria

10 dicembre Campo Teatrale, Milano

11 dicembre Teatro Bloser, Genova

15 dicembre Rocca di Borgonovo, Borgonovo Val Tidone (Pc).

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top