MusicAmarcord: The Rasmus e gli Hoobastank

Qualcuno si ricorda di “In The Shadows” e di “The Reason”? Era il 2003/2004.

MusicAmarcord: The Rasmus e gli Hoobastank

Non ce ne vogliano i fan più accaniti, ma due caposaldi degli amarcord del 2000 sono stati i The Rasmus e gli Hoobastank. Sicuramente avranno continuato la propria carriera con nuove canzoni, ma per chi è ancorato ai ricordi musicali basta citare questi due nomi per far tornare il 2003, anno in cui uscivano rispettivamente “In The Shadows” e “The Reason”.

Negli anni 2000 l’alternative rock andava parecchio, ma nessuno si aspettava una band finlandese nelle casse delle radio del globo. I The Rasmus hanno registrato nel 2003 il loro album “Dead letters” dopo aver acquisito, ad inizio millennio, il “The” nel proprio nome, vista l’omonimia con il dj svedese Rasmus che minacciava di fare causa. E se per loro l’entrata negli anni doppio zero non è stata delle migliori, tre anni dopo, appunto, sfornano un successo mondiale. “In The Shadow” ha raggiunto le top 10 di svariati paesi, l’album ha ricevuto 8 dischi d’oro e 6 di platino per un totale di due milioni di copie.

Più esperti, ma soprattutto statunitensi, anche gli Hoobastank proponevano un alternative rock, con meno importanza alle chitarre rispetto ai colleghi finlandesi. La band nasce nel 1994. Sei anni dopo, nel 2000, realizza colonne sonore per film (Spider-man 2, Daredevil) e videogiochi (Halo 2). È nell’anno già citato che prendono piede con il loro successo: “The Reason” è il nome di un album che parte blando con l’uscita del primo singolo “Out of Control”. Ma il successo è dietro l’angolo e la title track diventa il tormentone estivo del 2004. Alta rotazione in tutte le radio e tv del mondo. Si esibiscono anche in Italia agli European Music Awards di Roma. Sbagliate a pensarli estinti, hanno continuato a fare dischi e a fine maggio 2018 è uscito il loro nuovo album “Push Pull”.

The Rasmus e Hoobastank sono due band che, dopo un successo globale, si sono ridimensionate e hanno continuato la loro gloriosa carriera. “Fare il tormentone” è una delle opportunità più difficili nella musica, non esiste la ricetta vincente, ma quando capita hai giocato l’asso. Comunque andrà la loro carriera, quelle canzoni sanciranno sempre un periodo storico. E voi, nel 2003, cosa stavate facendo mentre le ascoltavate?

 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Andrea De Sotgiu
Andrea De Sotgiu
Laureato in Comunicazione, appassionato di musica e di tecnologia. Se qualcosa nasconde una dietrologia non si darà pace finché non avrà colmato la sua sete di curiosità, che sfogherà puntualmente all'interno dei suoi articoli.
Top