Masterpiece, profumi con la musica dentro

I profumi regalano suggestioni, emozioni e sensazioni, esattamente come fa la musica. Masterpiece ha realizzato una serie di creazioni olfattive, alcune delle quali rimandano a canzoni amatissime e molto popolari

Masterpiece, profumi con la musica dentroIl profumo è un elemento misterioso, un regalo che la natura ci ha fatto: il profumo, nelle sue mille declinazioni, è in grado di scatenare emozioni e rievocare sensazioni, creare passioni e regalare suggestioni uniche. Come fa, in un certo senso, la musica.

Masterpiece ha chiesto ai migliori “nasi” (i creatori di essenze) di tutto il mondo di realizzare una loro personale creazione olfattiva, totalmente liberi di esprimere la loro creatività. Sono nati così sei profumi Masterpiece, i primi capolavori di una raccolta che si svilupperà ulteriormente in futuro.

Tra queste sei fragranze ce ne sono alcune in cui si ritrovano suggestioni musicali.

Enrico Scartezzini ha creato “My way”: il pensiero corre veloce a Frank Sinatra, alla sua immagine lontana nel tempo ma sempre di moda e indimenticabile. Viveva a modo suo, e l’ha anche cantato, così come questo profumo vive tutto freneticamente e non aspetta; nel suo veloce passaggio lascia il segno: tutti devono sapere che ci sei, grazie a note decise e legnose. Sì, ci piace associarlo a The Voice.

C’è poi “Stairway to heaven”, creazione di Vincent Ricord che recupera il titolo di una celebre canzone dei Led Zeppelin. Una delle canzoni più famose della storia della musica, che ci porta su una scala verso il paradiso lungo un percorso che può essere disseminato di difficoltà. La fragranza del profumo suggerisce di accompagnare la strada verso i nostri obiettivi con fiori incantati e vaporosi, il cui sentore si diffonde tutto attorno, rendendo più facile il cammino.

“Nirvana”, creazione di Michele Saramito, è il paradiso a cui tutti aspirano, espressione di un mondo sublime raccontato da un tripudio di fiori su cui troneggia la tuberosa accompagnata da un fondo caldo, morbido e ambrato. Per i musicofili, però, è inevitabile pensare anche ai Nirvana e al grunge: niente di più lontano da questo profumo, ma una fragranza non deve fare proprio questo? Regalare suggestioni, seguendo strade del tutto personali.

Guarda questa versione live di “Pennyroyal tea” dei Nirvana:

Print Friendly, PDF & Email
Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top