“Judy”, Renée Zellweger canta con Sam Smith e Rufus Wainwright

Il 27 settembre prossimo arriverà negli Stati Uniti il film “Judy”, con protagonista Renée Zellweger. La colonna sonora ci regala due chicche, i duetti tra l’attrice, Sam Smith e Rufus Wainwright

"Judy", Renée Zellweger canta con Sam Smith e Rufus Wainwright
Renée Zellweger interpreta Judy Garland nel biopic “Judy”, in arrivo la colonna sonora

“Judy” è il film, in uscita negli USA il 27 settembre e in Italia il prossimo 9 dicembre, che ha per protagonista Renée Zellweger. Lei resterà sempre un po’ Bridget Jones nel cuore dei fan dell’inglesina pasticciona, ma siamo sicuri che riuscirà a lasciare il segno anche nel ruolo di “Judy”, intesa come la stella di Hollywood Judy Garland. La pellicola si basa sulla vera storia degli ultimi concerti da lei tenuti a Londra alla fine degli anni ’60.

Ricordate Judy Garland? Attrice in film come “È nata una stella”, è stata Dorothy nel “Mago di Oz”, ballerina e cantante, nonché madre di Liza Minnelli. La colonna sonora del film a lei dedicato contiene due chicche.

Renée Zellweger canta con un artista di primissimo piano come Sam Smith uno dei brani più amati della Garland, “Get happy”. Ma non basta, dato che nella colonna sonora appare anche Rufus Wainwright, con cui l’attrice ha duettato registrando quella che dicono sia una bellissima interpretazione di “Have yourself a merry little Christmas” – brano che ci proietta in pieno clima natalizio e, non ce ne voglia Renée, per ora ci fa pensare agli improbabili maglioni sfoggiati da Marc Darcy in “Il diario di Bridget Jones”. Certo che a vederla nei panni della Garland, fin dal trailer del film, lascia davvero stupiti e ci porta sicuramente in un altro mondo.

Come sono nati i duetti di “Judy”?

Sam Smith è da sempre fan di Judy Garland, nonché amico di Renée Zellweger: “Quando avevo 17 anni ho realizzato un progetto su Judy Garland per i miei studi cinematografici. Mi sono trovato immediatamente immerso nella magia di Judy e della sua storia incredibilmente coraggiosa. È rimasta una delle icone della mia vita. È stata una donna estremamente sincera: la vulnerabilità e l’onestà nella sua arte mi fanno ancora venire la pelle d’oca. È stato davvero un onore cantare con Renée. Nessuno avrebbe potuto interpretare Judy come lei, ed è un privilegio cantare con lei, e in un certo senso, con Judy. Spero che tutti adorino il film tanto quanto me”.

Dal canto suo, chi meglio di Rufus Wainwright avrebbe potuto partecipare alla colonna sonora? Il suo album dal vivo “Rufus does Judy at Carnegie Hall” gli è valso una nomination ai Grammy Award. “Judy Garland è stata una presenza costante nella mia vita. “Il mago di Oz” era uno tra i film che più amavo da piccolo. È bello tornare e osservarla di nuovo nell’interpretazione di Renée e attraverso questo meraviglioso duetto con lei”.

“Judy” contiene le interpretazioni di Renée Zellweger dei brani più popolari della Garland, canzoni tra le più iconiche nella storia del cinema e del teatro, tra cui “For once in my life” e la famosissima “Over the rainbow”.

La data di pubblicazione della colonna sonora, come dicevamo il 27 settembre, non è stata scelta a caso: quel giorno, infatti, cadono i 50 anni dalla morte dell’attrice e gli 80 anni da quando ha girato giovanissima “Il mago di Oz”.

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top