Ros, l’intervista agli ultimi eliminati di X Factor

L’incontro con i tre ragazzi toscani reduci dall’esclusione nel corso del settimo Live Show del popolare talent show di Sky, ad un passo dalla finalissima di giovedì prossimo.

Incontro con i ROS di X Factor
I ROS di X Factor.

Non hanno rimpianti Camilla, Kevin e Lorenzo, le tre anime suonanti dei Ros, una delle band più energiche di questa undicesima edizione italiana di X Factor. Performance dopo performance, la loro credibilità è cresciuta in maniera esponenziale, anche grazie ad un inedito di forte impatto intitolato “Rumore”, tra i brani più apprezzati dal popolo del web.

Ciao ragazzi, benvenuti su Musica361. Come descrivereste il vostro cammino ad X Factor?
Un percorso positivo, anche se siamo usciti ad un passo dalla finale, torniamo a casa con il sorriso. Non abbiamo amarezza, anzi siamo molto contenti dell’intera esperienza, perché siamo cresciuti e abbiamo sviluppato degli aspetti e delle sonorità che non avevamo ancora messo a fuoco. E’ stato tutto molto bello e non abbiamo rimpianti, perché ci siamo messi in discussione, sperimentando fino all’ultimo.

Quanto è stato determinante per voi l’apporto di Manuel Agnelli?
È stato fondamentale, anche se inizialmente la sua voglia estrema di sperimentare ci ha un po’ impaurito, ma ci siamo fidati e abbiamo fatto bene, perché ci ha aiutato a capire che possiamo funzionare anche in modi diversi, mostrando altre sfaccettature, ma senza perdere la nostra vera identità. Manuel ci ha donato consigli preziosissimi, che utilizzeremo come input per lavorare e arrotondare ancora di più il nostro stile.

Avete qualche rimpianto o cose che non siete riusciti ad esprimere sul palco?
In realtà no, abbiamo fatto tutto quello che volevamo, soprattutto durante i ballottaggi. Su molte scelte, come quella del brano dei Marta sui Tubi, all’inizio Manuel Agnelli era un po’ titubante, poi ha capito e c’ha supportato a dare il massimo fino in fondo. Abbiamo sperimentato parecchio, ad esempio nell’arrangiamento in chiave folle di ‘Nessuno mi può giudicare’, quindi, possiamo davvero ritenerci soddisfatti. Nonostante l’eliminazione siamo fieri del nostro percorso, a questo punto della gara erano rimaste soltanto teste di serie, quindi, eravamo consapevoli di correre il rischio di uscire.

L’immagine aiuta o penalizza un gruppo musicale come il vostro?
Forse entrambe le cose, noi abbiamo sempre voluto giocare con l’immagine, senza andare troppo ad esagerare, puntando sul contrasto del look di Camilla e sulla sobrietà di Lorenzo e Kevin. Gli stilisti e i make-up artist della produzione si sono divertiti insieme a noi, ci siamo lasciati andare, ma sempre nei limiti.

Per la vittoria finale su chi scommettereste?
Mah, due soldi sui Maneskin ce li mettiamo tranquillamente. Noi tifiamo per loro, sono i nostri compagni di categoria e poi anche Manuel se lo meriterebbe, per il lavoro che ha fatto con tutti noi ragazzi. Auguriamo loro il meglio, evviva le band!

Spenti i riflettori dell’X Factor Arena, adesso, cosa vi aspetta fuori?
Tanta musica e tanto lavoro. Continueremo il nostro progetto sulla falsa riga di ‘Rumore’, con un album praticamente già pronto, che speriamo di poter pubblicare molto presto. Non vi libererete facilmente di noi… see you soon!

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Nico Donvito
Nico Donvito
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.
Top