Federico Baroni: la musica, i viaggi e lo sport

L’incontro con il giovane cantautore romagnolo classe ’93, fuori con l’album d’esordio “Non pensarci”

Federico Baroni
Spazio Emergenti: Federico Baroni si racconta ai lettori di Musica361, approfondiamo la sua conoscenza

E’ partito lo scorso 18 maggio da Napoli lo Street Tour di Federico Baroni, un ritorno alle origini e alla sua coinvolgente attitudine da artista di strada, un viaggio che passerà il prossimo 25 maggio da Rimini, il 1° giugno da Bologna, l’8 giugno da Roma e il 15 giugno da Milano. Nel corso di questi appuntamenti, il cantautore proporrà alcuni estratti dal suo album d’esordio Non pensarci, pubblicato lo scorso 5 aprile da Artist First.

Quali sono le tue principali passioni oltre la musica?
In realtà ne ho tante, mi piace molto viaggiare e pratico sport sin da quando ero piccolo, anche a livello agonistico.

Federico Baroni: la musica, i viaggi e lo sport
Federico Baroni, classe ’93

Quali sport pratichi?
Ho iniziato con il basket all’età di otto anni, poi sono passato al pugilato, una passione trasmessa sia da mio padre che da mio nonno, un nome abbastanza conosciuto nel settore. La boxe mi ha svoltato la vita, all’epoca ero sovrappeso, mi ha aiutato e formato molto, sotto tutti i punti di vista. In più faccio pesca subacquea, amo tantissimo il mare.

E per quanto riguarda i viaggi?
Di solito approfitto dell’estate per viaggiare, anziché starmene in spiaggia per intere settimane preferisco visitare posti che non conosco, non riesco molto a stare fermo. Il mio viaggio più bello è stato quello della maturità, l’interrail in giro per l’Europa durato un mese, che cerco di ripetere non appena posso. Mi piacciono le situazioni un po’ all’avventura, zaino in spalla, camminare tutto il giorno, conoscere gente per caso, lo trovo bellissimo e stimolante.

Musica, viaggi e sport: cosa hanno in comune queste tue tre passioni?
Sicuramente il fatto di perseguire un obiettivo, cercare di puntare sempre alla meta, prendendosi le proprie responsabilità, avere degli orari e delle regole ma, al tempo stesso, la libertà di poterle stravolgere ed esprimere al meglio se stessi. Sono tre forme d’arte differenti, da cui ho attinto e imparato tanto.

Nico Donvito
Nico Donvito
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.
Top