Etichette361: Woodworm e il prossimo festival a Berlino

Motta, Ministri, The Zen Circus, Fast Animals and Slow Kids e tanti altri nel roster dell’etichetta. In programma a dicembre il Woodworm Berlin Festival.

WoodwormNon serve essere milanesi o romani per diventare un polo di riferimento della propria nazione. Non serve essere una multinazionale per avere un ventaglio artistico di tutto rispetto. Certo, le finanze farebbero comodo, ma la storia di Woodworm, tra l’essere e l’avere, ha scelto la prima strada, fin dalla nascita. Una città umile come Arezzo (Toscana), frutto del destino e il desiderio di fondare un’etichetta che stampasse vinili. Era il 2011, il mercato di oggi non si era nemmeno affacciato alla finestra per vedere come fosse il tempo.

È una storia coraggiosa quella di Marco Gallorini – manager e discografico – e Andrea Marmorini – produttore e musicista. Quando si cerca la qualità arrivano i risultati e soprattutto si costruisce mattone su mattone. Ecco che nel 2014 e nel 2016 la label vince il Premio MEI come miglior etichetta indipendente italiana. Il roster aumenta. Una delle doti più grandi di questo progetto è la caratteristica di saper ascoltare. È un vasta scelta di colori la tavolozza di Woodworm Music. Quando è così, il pittore si diverte davvero: le chitarre potenti dei FASK, la malinconia di Motta, il carisma dei Ministri, il rock degli Zen Circus. E ancora, la penna di Dente, Campos, Dunk, Paletti, Paolo Benvegnù, Edda, La Rappresentante di Lista, Rancore, Mudimbi. Più di 66 release all’attivo e il traguardo raggiunto dell’importante produzione su vinile. Il pregio di un mondo veloce, in rapido contatto etereo, è che Arezzo può essere New York se sai sfruttare le tue opportunità, se vuoi cogliere ogni singola possibilità.

“Andiamo a Berlino” – Woodworm Berlin Festival

Woodworm Berlin Festival

Woodworm Festival è l’evento per eccellenza dell’etichetta, che negli anni ha calcato palchi importanti d’Italia. Pensare che quest’anno arrivi all’estero, in una città come Berlino, dove la storia e la cultura si fondono a una profonda tradizione di festival musicali lascia il segno. Un’occasione unica per promuovere all’estero alcune tra le band più apprezzate del panorama musicale italiano, grazie al contributo di Mibac, SIAE e nell’ambito di “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”. Nella cornice del Bi Nuu, il prossimo 8 e 9 dicembre si esibirà la seguente line-up:

8 DICEMBRE

Fast Animals and Slow Kids
I Ministri
After party Mùsica Mata

9 DICEMBRE

Campos Band
la Rappresentante di Lista
Motta

La nuova era della musica italiana rompe i confini dello Stivale, come rotte sono ormai le barriere linguistiche o le preferenze di genere. Nulla vieta che la musica di qualità possa essere ascoltata e goduta da chi ha voglia di interessanti novità, quelle che non mancano a Woodworm. L’invito è quello a partecipare, qui il link alle prevendite.

Contatti per gli emergenti

La storia della label è un modello per gli artisti emergenti. In fin dei conti emergenti lo erano anche Marco e Andrea prima di imbattersi nella loro avventura. Basta allargare le spalle, prendere coraggio e inviare le demo a woodwormusic@gmail.com. Come riportato su sito ufficiale, nella sezione “Contatti”, vengono preferiti link in streaming alle canzoni e: “Un consiglio: ascolta quello che abbiamo già pubblicato prima di spedirci una proposta, non perdi tempo tu, non ne perdiamo noi e possiamo concentrarci maggiormente sull’ascolto di proposte realmente vicine alla nostra linea editoriale. Ascoltiamo ogni proposta che ci viene inviata, ogni singola proposta, davvero, te lo giuriamo.”

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Andrea De Sotgiu
Andrea De Sotgiu
Laureato in Comunicazione, appassionato di musica e di tecnologia. Se qualcosa nasconde una dietrologia non si darà pace finché non avrà colmato la sua sete di curiosità, che sfogherà puntualmente all'interno dei suoi articoli.
Top