È di moda: GionnyScandal, emo trap con “Black mood”

GionnyScandal pubblica il nuovo album “Black mood”, un disco che apre il suo nuovo capitolo musicale: con lui per la prima volta sbarca in Italia l’onda dell’emo trap

È di moda: GionnyScandal, emo trap con "Black mood"

GionnyScandal è il primo a portare l’emo trap in Italia, con sonorità uniche: lo fa con il nuovo disco “Black mood” (umore nero), in cui parla senza reticenze anche della depressione con cui convive da un po’ di anni.

Il lavoro sulle nuove canzoni è iniziato un anno mezzo fa, e il risultato è un disco in cui si sentono tutte le influenze pop punk ed emo di GionnyScandal, e anche sonorità che riecheggiano il suo passato in una band. I testi rispecchiano il suo percorso personale e il malessere con cui combatte, raccontati in maniera personale e profonda.

Emo, tre lettere che nascondo quale mondo?

Io arrivo dal genere emocore, che ho unito all’hip hop per fare qualcosa di diverso che in Italia non c’era. Dal pop rap sono passato all’emo trap, con questo disco ho cambiato genere.

Cosa caratterizza l’emo trap?

Non basta suonare una chitarra, cosa che io ho fatto; devi aver suonato in una band per poter aggiungere emo a un’altra parola. Devi aver vissuto gli anni 2000. I testi dell’emo trap sono complicati. Io sono mega malinconico, sono un emo vero.

Dici di essere il primo a fare emo trap in Italia…

Con tutto il rispetto, Zoda e Side Baby spaccano, ma la loro non è emo trap. Non voglio essere a tutti i costi il pioniere di un genere, dico di essere il primo perché è vero: sono stato preso in giro fino all’altro giorno per quello che facevo, so quello che dico. Questa è la nuova wave.

Dici che questo è il tuo disco più personale.

È tutto vero al 100% senza filtri. Ho voluto spiegare come mi sento davvero, sono stufo delle cose fatte a tavolino. Perché devo dire che sto bene e che tutto è bello quando non è così? Molte persone oggi sono depresse, soprattutto per colpa dei social secondo me (cyberbullismo e usi di questo tipo, ovviamente sono anche utili per farsi conoscere come artisti). Io però ho parlato di me, e scrivere le canzoni su queste tematiche ‘sad’ mi è stato d’aiuto.

Dopo l’instore tour, in partenza domani 6 settembre, GionnyScandal sarà impegnato in alcuni concerti in Europa (la prima data il 26 ottobre ad Amsterdam) e poi nel tour italiano che partirà da Napoli il prossimo 7 novembre.

GionnyScandal: guarda il video di “Ti amo ti odio”

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top