On Air 361: Luca Bambi  Speaker Toscano

“Lei Boh, Lui Mah”, su White Radio, un programma che conduco insieme a Marianna Simeoli e in cui discutiamo delle divergenze fra uomo e donna condendole di ironia e consigli

On Air 361: Luca Bambi  Speaker
On Air 361: Luca Bambi  Speaker

Mi arriva un messaggio whatsapp “Bisogna intervistare Luca Bambi”. Il mio cuore inizia a battere forte. Corro per poter incontrare Bambi, arrivo in quel di Prato e mi trovo di fronte un ricciolino in tenuta bike.

Luca ciao. Quando è nata la tua passione per la Radio?
Ciao Lorenzo. È nata un po’ per caso nel 2007 quando due miei amici hanno iniziato la trasmissione radio “La Banda On Air” su Radio Antenna Toscana a Prato.

Ti sei aggregato a loro?
Si. Sono subentrato dopo qualche puntata ma ci sono rimasto fino al 2014, anno in cui è stata chiusa la radio. Per me, Davide Pallacci e Riccardo Niccolai è stata una bellissima esperienza.

E dal 2014 cosa è successo alla tua passione per la Radio?
Ho cercato in tutti i modi di riprendere a fare radio sempre con Davide e Riccardo ma avendo preso ognuno percorsi diversi non c’è stata possibilità. Però nel 2018 qualcosa si è sbloccato.

Cioè?
Nel 2018 sono arrivato alla web radio White Radio insieme a Simone Tosti e alla conduttrice Giulia Ghizzani con il programma Tridimensionale.

On Air 361: Luca Bambi  
Ecco come ho incontrato Luca Bambi

Chi la dura la vince. Si dice così, credo.
Eh sì. È stato un bel programma, si leggevano e si commentavano in maniera bonaria tutte le notizie locali e no. Peccato che dopo una stagione abbiamo deciso di chiudere la trasmissione ma io ho tenuto ancora botta e sono rimasto a White Radio.

Sei rimasto a White Radio con quale programma?
“Lei Boh, Lui Mah”
, un programma che conduco insieme a Marianna Simeoli e in cui discutiamo delle divergenze fra uomo e donna condendole di ironia e consigli, come grandissimi esperti quali siamo <sorride>

Interessante. Raccontami di qualche confronto uomo/donna che avete trattato
I confronti che trattiamo vanno dal più semplice, tipo perché l’uomo è più veloce della donna a fare la spesa, fino a qualcuno più piccante come ad esempio com’è l’uomo a letto e com’è la donna a letto.

Ah beh. C’è da molto da imparare allora
Devi sapere Lorenzo che ne nasce proprio un dibattito ed io essendo anche alla regia, a volte per divertimento, abbasso il microfono a Marianna per scatenare ancora di più tutto il suo animo femminista.

E la musica invece?
Siamo per la parità. 3 canzoni straniere vengono scelte da me e 3 canzoni italiane vengono scelte da Marianna

Ammetti che poi scarichi nella tua playlist le canzoni scelte da Marianna
Diciamo che non le inserisco nella mia playlist ma se le ascolto in radio penso subito “ecco la canzone di Marianna”. Lei è una patita di talent quindi Irama, Emma, Annalisa, Marco Mengoni. Io però non seguo i talent.

Luca, quale coppia inviteresti in trasmissione per metterla a confronto?
Se parliamo in termini di ambizione ti dico Maurizio Costano e Maria De Filippi. Se dovessi pensare in grande grande grande allora ti direi Michelle e Barack Obama.

Abbiamo sognato davvero in grande. Bravo. Luca siete ancora in onda?
No, chiuso per ferie. Riprendiamo a settembre inoltrato sempre il Giovedì dalle 19.00 alle 20.00 su www.whiteradio.it

On Air 361: Luca Bambi  Speaker Toscano
On Air 361: Luca Bambi  Speaker Toscano

MARKETTA Time. Perché il Giovedì alle 19.00 io devo proprio ascoltare “Lei Boh, Lui Mah”?
Perché niente è più difficile che relazionarci con le altre persone e noi con i nostri confronti diamo degli spunti di riflessione. Poi alle 19.00 si esce da lavoro, la gente ha la testa fusa e vuole ridere e quindi ci siamo noi.

Grazie Luca, è stato un piacere chiacchierare con te.

A voi do appuntamento a martedì.

Articolo a cura di Lorenzo Amatulli

Condividi su:
Juditta D’Arienzo
Juditta D’Arienzo
Nata in Venezuela, conserva con orgoglio lo spirito sudamericano del “piacere del vivere”, si è perfezionata al fianco del Maestro Mike Bongiorno. Oggi, forte della sua sensibilità si dedica alla scrittura e nello specifico si avvicina “con tatto” agli artisti per far emergere il loro aspetto più umano, fuori dalle scene, a riflettori spenti.
Top