Rosario Rannisi, un cuore rock uscito dalla fabbrica delle celebrità

Dal Grande Fratello a stimato cantautore. Per Rosario Rannisi comporre è una necessità. Sente le emozioni come un magma; le incanala e dà sfogo a questa esigenza creativa.

Rosario-Rannisi
Rosario Rannisi.

Essere proiettato improvvisamente nei programmi televisivi più seguiti, quotidianamente e per un lungo periodo di tempo, costringe a costruirsi un’immagine che non è facile da lasciarsi alle spalle.

Rosario Rannisi ha tentato; e ci è riuscito. Partecipa al Grande Fratello, una delle edizioni più seguite; poco dopo vince la terza della Fattoria. Il Grande Fratello gli ha dato la possibilità di maturare e cambiare la vita, sebbene non sia semplice rimanere con i piedi per terra, ancorato ai propri ideali dopo un’esperienza come quella.

Conclude gli studi e si laurea in legge. Si trasferisce prima a Milano e poi a Brescia, senza mai dimenticare il suo grande sogno: fare il cantante. Ci racconta che l’esposizione mediatica di quel tempo è stata enorme; tuttavia può comportare anche dei lati negativi. La tua immagine può diventare scontata, i tuoi successi personali vengono oscurati dall’ “essere stato concorrente di” e il tuo talento per essere riconosciuto deve essere doppiamente sudato per togliersi di dosso il pregiudizio di essere facilitato in tutto dall’interesse voyeristico del pubblico.

La soddisfazione quindi è immensa quando viene selezionato dai Nomadi per aprire i loro concerti. L’emozione di essere scelto per il proprio talento da uno dei maggiori gruppi storici del panorama musicale italiano è fantastica. Su quel palco, dove poco dopo saliranno i Nomadi, Rosario scalda il loro pubblico, con sue canzoni, che vengono applaudite e con richiesta di replica.

Rosario è anche cantautore; un animo rock batte in lui. La passione per la musica inizia da giovanissimo; prima una tastiera elettronica e poi viene folgorato dal suono della chitarra che inizia a suonare da autodidatta. La sua musica parte dal vissuto; non è un mestierante che va alla ricerca del consenso e forse è proprio questo quello che dona alle sue canzoni un animo rock. Il rock per lui è passione: una passione che porta alla foga di scrivere e di comporre.

Il cantautore ha la possibilità di comporre e creare come un pittore che può dipingere ciò che vuole su una tela bianca. Chi è interprete invece deve saper riproporre le canzoni senza stravolgerle, donando ad esse il proprio timbro e il proprio stile. “Il cantautore sente le emozioni come un magma; le incanala” e dà sfogo a questa esigenza creativa.

Rosario non si sente particolarmente legato a una canzone rispetto a un’altra, poiché ciascuna è lo specchio delle sensazioni e dei ricordi per cui si è scritta. Nei live si deve cercare di ricreare proprio questo: la genuinità del momento della scrittura della canzone. Solo così si riesce ad essere decisi e decisivi. “Bisogna sapersi dare nei concerti”: il contatto con il pubblico, il fervore che c’è intorno deve essere ricambiato con il massimo dell’impegno.

Il fitto programma di concerti lo può stancare fisicamente, ma non mentalmente. Il suo obiettivo è far conoscere le sue canzoni.

Rosario ci lascia anche un bel momento di riflessione che può essere da guida per i giovani cantanti:

“Quando uno è convinto delle proprie idee, la forza delle sue convinzioni non può che portare bene nell’arte”. Ci sono persone che grazie a questo sono riuscite a rompere gli schemi e ad arrivare a uno scatto evolutivo. “Non esistono ricette per il successo” e persone con la soluzione in tasca. Cita, ad esempio, i Beatles a cui uno dei massimi produttori aveva consigliato di fare musica per hobby, prevedendo che non avrebbero mai fatto successo… Così come è accaduto.

Articolo di Paolo Linetti

Ecco la videointervista a Rosario Rannisi: www.youtube.com

Garagebands estate Rosario Rannisi – il Live

Rosario Rannisi ospite di 78 giri

Ti potrebbero interessare:

Redazione
Redazione
La Redazione di Musica361 è composta da giornalisti, scrittori, copywriter ed esperti di comunicazione tutti con il comune denominatore della professionalità, dell'entusiasmo e della passione per la musica.
Top