“Muse: Drones World Tour” al cinema ma solo per due giorni

Nelle sale cinematografiche italiane a luglio il ” Drones World Tour ” dei Muse, un docu-evento dagli effetti speciali mai visti prima. Biglietti in prevendita da oggi.

Muse: “Drones world tour” al cinema ma solo per due giorni
I Muse: Dominic Howard, Matthew Bellamy e Chris Wolstenholme

I Muse presenteranno il loro ambizioso docu-film ” Drones World Tour ” anche nel nostro paese il prossimo 12 e 13 luglio: la band multi-platino di fama mondiale e gli spettacolari droni sferici che hanno caratterizzato la scenografia della loro ultima tournée arriveranno presto anche sui nostri grandi schermi. Girato e registrato durante le diverse tappe del tour di Drones, concept incentrato sulla progressiva disumanizzazione rappresentata in maniera simbolica dal sopravvento dei droni e Grammy Award come miglior album rock 2016, ” Drones World Tour ” includerà in scaletta i singoli Psycho e Dead Inside insieme alle versioni di alcuni dei più grandi successi della carriera della band di Teignmouth tra cui Madness, Uprising, Plug in baby, Supermassive Black Hole e Knights of Cydonia.

Matthew Bellamy: Per me i droni sono metaforicamente psicopatici che permettono comportamenti psicopatici senza possibilità di appello. Questo album analizza il viaggio di un essere umano dalla sua perdita di speranza e dal senso di abbandono al suo indottrinamento dal sistema per divenire un drone umano, fino all’eventuale defezione da parte dei suoi oppressori.

Muse: “Drones world tour” al cinema ma solo per due giorni 1
Locandina del “Drones World Tour” a luglio nei cinema (2018)

I brani vengono intervallati da esclusive testimonianze del gruppo che argomenta il concetto creativo alla base dello show, i cui momenti salienti sono segnati da proiezioni smisurate, elaborati effetti laser che ricreano atmosfere misteriosamente spaziali e distopiche e ovviamente droni che aleggiano sopra il pubblico. «La simbiosi tra umanità e tecnologia è una materia a cui sono sempre stato interessato – dichiara il cantante e chitarrista Matthew Bellamy – e i droni sembrano essere una metafora moderna estremamente forte. Vogliamo però lasciare che sia il pubblico stesso a chiedersi quale sia il ruolo della tecnologia nelle nostre vite e se sia qualcosa di buono o cattivo».

Il New York Times ha già descritto l’esperienza live dei Muse come «un crescendo senza fine, che procede da un picco all’altro con ogni mezzo disponibile»: il film-concerto diretto da Tom Kirk e Jan Willem Schram conterrà effetti speciali strabilianti a testimoniare l’impressionante livello di “artiglieria scenica” e creativa che i fan dei Muse si aspettano, regalando un’emozionante esperienza sensoriale.

 

” Muse: Drones World Tour ” è distribuito da Nexo Digital in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it, Rockol.it e OnStage. I biglietti saranno in prevendita da oggi, 3 maggio – elenco delle sale su www.nexodigital.it e www.musedrones.film.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Luca Cecchelli
Luca Cecchelli
Laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi in linguistica italiana e da sempre interessato al mondo dello spettacolo, scrive per diverse testate e rubriche di teatro e musica, parallelamente all’attività di ufficio stampa. Cinefilo quasi attore, scrittore, critico, melomane e appassionato conoscitore di musica rock, è assiduo frequentatore di sale e concerti oltreché batterista per passione presso alcune formazioni.
Top