M Social Magazine

Parola alla Direttrice, Monica Landro

Incontro con Monica Landro direttrice di M Social Magazine
Monica Landro – Direttrice di M Social Magazine

M Social Magazine è una testata di informazione ed intrattenimento. che cerca le notizie direttamente alla fonte. Approfondisce e si documenta ogni giorno. Le novità legate alla musica, alla televisione, al teatro, ai libri, alla tecnologia e alle curiosità passano da qui. Ne abbiamo parlato con Monica Landro, direttrice di testata.

Chi è il Direttore di M Social Magazine?
Monica Landro; ogni giorno mi faccio questa stessa domanda. Più precisamente mi chiedo chi voglio essere e mi rispondo che desidero essere una persona che si informa, che studia, che impara e che cerca di mettere insieme i frutti degli anni di lavoro in questo settore dell’entertaiment che mi vede operativa oramai da 20 anni.

Con quale spirito sei al timone della testata?
Innanzitutto con grande entusiasmo, al quale seguono dei princìpi ben precisi: dare un prodotto di qualità, originale, variegato e che abbia una personalità ben evidente fatta di etica, buon senso e principi deontologici.

Quale rotta ad oggi ha percorso M Social Magazine?
M Social Magazine è nato nel 2016 come rivista mensile, distribuita da Mondadori. La crisi della carta ci ha subito fatto capire che la rotta era un’altra e non abbiamo perso tempo nel percorrerla! Nell’agosto 2017 siamo passati alla versione online e seppur l’impegno sia diventato più gravoso, in realtà questo ci ha permesso di allargare gli orizzonti.

A quali orizzonti stai puntando?
Oggi la testata offre davvero tante sezioni legate al mondo dell’intrattenimento e della cultura; nel cartaceo gli argomenti erano più circoscritti. Abbiamo 22 redattori sparsi su tutto il territorio ed ognuno si concentra su sezioni ben precise. Siamo affiatati e ben strutturati. Abbiamo un metodo di lavoro ben rodato e questo ci consente di essere un punto di riferimento per chi cerca informazioni di musica, di televisione, di teatro, di cinema, di novità legate ai libri, ai viaggi, agli osservatori sugli usi della popolazione italiana.

Che spazio dai alla musica?
La musica ha lo stesso peso delle altre sezioni ma va tenuto presente che io ho una formazione musicale maturata in moltissimi anni di attività discografica e che la conosco dall’interno, da addetta ai lavori. Questo permette a me e a tutta la squadra di M Social Magazine di trattarla sempre con grande attenzione.

Quali sono i vostri lettori “tipo”?
Il pubblico che ci segue è variegato. Dati alla mano abbiamo un’utenza ben precisa oltre che preziosa che ci segue per la Televisione. M Social ogni giorno informa sui programmi della tv, sugli ospiti delle trasmissioni; segue in diretta e commenta i talent e i reality show. C’è poi un’utenza altrettanto importante che ci segue per le rubriche, che sono davvero interessanti e molto varie: dall’oroscopo dell’astrologa Alessandra il lunedì, alle chiacchiere scientifiche dell’antropologo della mente, il Prof. Alessandro Bertirotti, che ci illumina ogni martedì con spiegazioni scientifiche sulle dinamiche mentali che muovono le azioni quotidiane.

Incontro con Monica Landro direttrice di M Social Magazine

Le rubriche sono il fiore all’occhiello di M Social Magazine?
Decisamente! Ogni giorno ne esce una ed anzi, a breve diventeranno due al giorno, perché stanno raddoppiando. Il pubblico conosce il giorno di uscita, le aspetta e le condivide. A tenerle sono esperti degli argomenti che trattano. La rubrica più attesa e seguita è quella di Simone Di Matteo, noto personaggio pubblico, scrittore e autore che si concentra sul variegato mondo dei personaggi della tv e dello showbiz in generale. La sua rubrica si intitola L’Irriverente perché è esattamente così che ogni mercoledì analizza un argomento: con irriverenza.
Abbiamo la rubrica che tratta il tema delle emozioni, dello studioso Michele Casula, una di psico-design curata dalla Dott.sa psicoterapeuta Ernestina Rossotto, la rubrica dei dischi in uscita, curata dall’autore e scrittore Simone Pozzati. C’è poi la rubrica di Fabio De Vivo, speaker di M2O che intervista i personaggi della radio. Da qualche tempo ne abbiamo una curata da Marco De Domenico, noto speaker e doppiatore pubblicitario che tiene delle videolezioni sull’arte di usare correttamente la voce. Ti spoilero una novità: prossimamente avremo una rubrica di moda ed una di chirurgia estetica!

Quali caratteristiche hanno i redattori di MSocial Magazine?
Sono tutti bravi, coscienziosi, attenti e mostrano la stessa passione che abbiamo io e Christian De Fazio, fondatore e ideatore della rivista. Citarli tutti non posso, ma permettimi di ringraziarli attraverso questa tua intervista. Grazie ragazzi, siamo una bella squadra!!

Quanto siete social?
Beh, ça va sans dire! Si chiama M SOCIAL Magazine!

Ci puoi fare il nome di tre testate a cui fai riferimento quando si parla di musica?
Rockol, la bibbia ogni mattina. Seguo il sito di Radio Italia. E poi, in verità, mi oriento sulle generaliste come l’Ansa e Tgcom.

Quale consiglio potresti dare a un tuo collega direttore?
Il Direttore di All Music Italia, Massimiliano Longo, è un grande amico oltre che collega. Lo stimo molto. Abbiamo un confronto costante e continuo sulla musica. A lui vorrei dire: adoro i tuoi editoriali sempre nitidamente a fuoco, calzanti e che non la mandano a dire ma… sintetizza i concetti!

 

Sito web 

Facebook

Twiter

Instagram

Youtube

Print Friendly, PDF & Email
Mauro Caldera
Mauro Caldera
Giornalista, creativo, scrittore, autore e conduttore televisivo. Nasce come pedagogista e insegnante. Oggi scrive di televisione, musica e spettacolo, svolge attività di ufficio stampa, progetta format per emittenti radio-televisive e contenuti autorali per case editrici.
Top