Eugenio in Via Di Gioia, Sanremo? Un lasciapassare per la Nazionale Cantanti

Intervista al gruppo musicale, in gara tra le Nuove Proposte di Sanremo 2020 con il brano “Tsunami”

Eugenio in Via Di Gioia, Sanremo? Un lascia passare per la Nazionale Cantanti
La band si racconta ai lettori di Musica361 in attesa di debuttare sul palco del Teatro Ariston il prossimo febbraio

Energici e simpatici, questo e molto altro ancora sono gli Eugenio in Via Di Gioia, gruppo composto dal cantante Eugenio Cesaro, dal tastierista Emanuele Via, dal batterista Paolo Di Gioia e dal bassista Lorenzo Federici. Tsunami è il titolo del brano con cui partecipano alle 70esima edizione del Festival di Sanremo, in programma dal 4 all’8 febbraio.

Ragazzi, siete a Sanremo! Come state vivendo l’attesa?
Benone. E’ davvero incredibile, pensa che in passato lo guardavamo tutti insieme, passavamo le serate davanti alla tv a prendere in giro chi non ci piaceva e supportare quelli che ci andavano a genio.

Avete un ricordo o un aneddoto che vi lega al Festival?
Sicuramente lo scorso anno, tifavamo per Mahmood, ci piaceva parecchio la sua canzone. La cosa pazzesca è stata che stavamo per uscire con il nostro album e uno dei singoli ripeteva nel ritornello “i soldi non esistono li hai inventati tu”. Da una parte era il nostro beniamino, dall’altra temevamo ci potesse “rubare” il tema, cosa che è ampiamente accaduta (ridono, ndr).

Avete altre passioni comuni oltre la musica?
Il calcio, infatti uno dei nostri sogni è il motivo per cui abbiamo iniziato a suonare: entrare a far parte della Nazionale Cantanti. Questo è uno dei nostri sogni in comune.

Tifate per una squadra in particolare?
Siamo simpatizzanti del Toro e della Ternana, ma dopo lo scandalo calciopoli lo abbiamo seguito in maniera meno assidua. Tendenzialmente ci piace giocarci, girando in tournèe è anche pratico perché basta portarsi dietro un pallone.

Un appello al presidente Paolo Belli per farvi prendere in rosa lo vogliamo fare?
Caro Paolo, siamo tutti e quattro molto bravi, competitivi il giusto, ma soprattutto collaborativi, nel senso che se ci fosse bisogno di fare autogol per il bene della squadra avversaria noi ci siamo! Saremmo degli ottimi compagni per Morandi, il capocannoniere Barbarossa, Ramazzotti, Benji e Fede. Di sicuro non faremmo tunnel a Nedved, questo ci sentiamo di poterlo garantire!

Mi scappa da chiedervi se avete un altro sogno nel cassetto dello stesso tenore…
Certo, un’altra passione che abbiamo in comune sono Aldo, Giovanni e Giacomo, ci piacerebbe un giorno conoscerli, andare a cena con loro, anche in vacanza se possibile e poi, ovviamente, poter lavorare alla colonna sonora di un loro film… ma qui ci stiamo allargando!

Nico Donvito
Nico Donvito
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.
Top