News of the Week: Chvrches – Love Is Dead

Il continuo ritorno dei sintetizzatori è portato avanti, questa volta, da una band scozzese.

Si chiamano Chvrches, vengono dalla Scozia e hanno fatto un album synthpop, Love Is Dead, degno di nota. Avete visto Stranger Things e siete nuovamente ossessionati dagli anni ’80? Bene, loro sono proprio quello che stavate cercando, con suoni e arrangiamenti moderni.

La band, guidata da Lauren Mayberry, è al suo primo lavoro non autoprodotto, ha iniziato a lavorare a questo disco a febbraio 2017, a Los Angeles, con produttori di fama mondiale: tra i tanti ci sono Greg Kurstin (Adele, Sia, Noel Gallagher) Steve Mac (Demi Lovato, Shakira).

Quando un album ha avuto un lavoro importante alle spalle lo si sente dalla prima traccia, non a caso “Graffiti”, che apre il disco, fa capire subito di che pasta è fatto Love is Dead. Suoni definiti, nitidi, elettronica in primo piano, che lascia anche molto spazio alla voce. La potenza armonica e sonora dei sintetizzatori è sfruttata a pieno. Anche la parte ritmica sfrutta sample e trigger. A volte nasce la curiosità di sentire come sarebbero state alcune tracce con suoni di batteria meno compressi e reali, ma probabilmente sarebbero stati fuori contesto.

Ciò che è stato ripetuto più volte in questa rubrica è che un album è valido quando viene voglia di ascoltarlo più e più volte. I Chvrches sono riusciti in questo intento. Se per loro “Love Is Dead”, ascoltando questo disco l’unico amore che sembra non essere deceduto è quello per la musica.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Andrea De Sotgiu
Andrea De Sotgiu
Laureato in Comunicazione, appassionato di musica e di tecnologia. Se qualcosa nasconde una dietrologia non si darà pace finché non avrà colmato la sua sete di curiosità, che sfogherà puntualmente all'interno dei suoi articoli.
Top