“Artes”, nel cortometraggio un cammeo di Ermal Meta

Cammeo musicale per Ermal Meta all’interno del mini film firmato Cuoio di Toscana, che unisce artigianato, arte e musica

“Artes”, nel cortometraggio un cammeo di Ermal Meta
Ermal Meta per Cuoio di Toscana

“Artes” è uno short movie nato da un progetto speciale di Cuoio di Toscana per raccontare attraverso il linguaggio cinematografico la bellezza e la tradizione dell’artigianato.

Cuoio di Toscana è il consorzio di sette aziende delle province di Pisa e Firenze che rappresenta l’eccellenza italiana nella lavorazione del cuoio da suola. Per raccontare la cultura del saper fare artigianale, la ricerca e l’innovazione delle aziende che fanno parte del consorzio, è stato messo in cantiere il progetto “Artes”.

Le riprese del cortometraggio sono iniziate da pochi giorni a Firenze. Il mini film racconta tre figure che rappresentano vere eccellenze italiane: Roberto Ugolini, uno tra i più noti artigiani della scarpa su misura, Fabrizio Poletti, celebre liutaio che, recuperando il legno delle botti esauste, produce artigianalmente chitarre utilizzate da alcuni grandi musicisti internazionali. E, ospite d’eccezione, Ermal Meta, che è protagonista di un cammeo musicale.

“Artes”: cosa ci fa Ermal Meta in un cortometraggio?

La musica, infatti, è uno degli ingredienti di “Artes” che vuole avvicinare tutti, anche i più giovani, alla tradizione della lavorazione del cuoio.

Il film racconta poesia e bellezza lungo un viaggio fatto di immagini e suoni, che culmina nella scoperta di una chitarra fatta interamente a mano, impreziosita da una rivestitura in cuoio, che riassume in sé l’eccellenza della manifattura italiana, la bellezza dell’arte e la magia della musica.

“Artes” è diretto da Stefano Lodovichi, giovane regista di successo (ha firmato tra le altre cose la serie tv “Il Cacciatore” per Rai 2): la sua regia per il cortometraggio sarà caratterizzata da un montaggio inedito, “musicale”.

A tutto questo si unisce la cornice del mini film, che è di incredibile bellezza: i corridoi degli Uffizi di Firenze, la conceria (il luogo dove nasce il cuoio da suola firmato Cuoio di Toscana), la bottega fiorentina di un artigiano che produce scarpe da uomo. I luoghi raccontano arte ed eccellenza, mentre il tutto è unito da uno speciale racconto musicale realizzato da Ermal Meta.

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top