Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty

Voci per la libertà, il festival che unisce musica e diritti umani, si terrà dal 20 al 23 luglio a Rosolina Mare in provincia di Rovigo, in collaborazione con l’associazione Amnesty International.

Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty, il festival della musica e dei diritti umani
The Bastard Sons of Dioniso.

L’edizione 2017 di Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty, è molto importate, per due motivi. Prima di tutto perché la manifestazione è giunta alla sua ventesima edizione e poi perché, quest’anno, sono state introdotte grandi novità in vista dell’evento. Infatti, Voci per libertà entra a far parte di una rassegna più ampia, ossia Arte per la libertà. Grazie a questo nuovo progetto, da aprile a settembre, a Rosolina Mare si terranno numerosi eventi musicali, artistici, cinematografici e teatrali.

Uno dei momenti più importanti del festival coincide con 4 giornate di luglio, durante le quali si esibiranno grandi artisti italiani e band emergenti, che gareggeranno per aggiudicarsi il Premio Amnesty International Italia Emergenti, dedicato ai migliori brani legati alla Dichiarazione universale dei diritti umani.

Ma come si svolgeranno queste quattro giornate? Scopriamolo insieme.

Si parte giovedì 20 luglio con gli Psycodrummers, gruppo di percussionisti, che apriranno il Festival. Durante il corso della serata verranno inaugurate anche due installazioni: Inalienabile e SOS – Save our Souls. La prima è un progetto a cura di PianoB che tratta il rapporto fra musica e diritti umani attraverso fotografie, voci e video. L’evento sarà arricchito dalla presenza di personaggi come Francesco Guccini, Fiorella Mannoia e Carmen Consoli.
La seconda installazione, invece, dal forte impatto sociale, è costruita con giubbotti salvagente abbandonati sulle coste dell’Isola di Lesbo dai migranti e nasce dall’idea di Achilleas Souras. A chiudere la serata ci sono i The Bastard Sons of Dioniso, band trentina scoperta durante X Factor 2009.

Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty, il festival della musica e dei diritti umani
Lele, vincitore della categoria Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2017

Venerdì 21 si continua con la prima delle due semifinali del concorso. Si esibisce, poi, come ospite Diodato, giovane cantautore italiano conosciuto nel 2014 al Festival di Sanremo e grazie alle partecipazioni a Che tempo che fa. Sabato 22 c’è, invece, la seconda parte delle semifinali. Ospite della serata è Lele, finalista ad Amici nel 2016 e vincitore della categoria Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2017 con il brano Ora mai.

Il festival si conclude domenica 23 luglio, con la finale del concorso per gli emergenti, che decreterà il vincitore di questa ventesima edizione. A cantare sul palco come ospite Nada, vincitrice del Premio Amnesty International Italia 2017 con Ballata triste.

Ti potrebbero interessare:

Camilla Dalloco
Camilla Dalloco
Laureata in Lettere all'Università degli Studi di Milano, scrivo per passione e leggo per diletto, fin da piccola. Curiosa, eterna sognatrice ed amante dei viaggi: vorrei fare della mia più grande passione un vero e proprio lavoro perché "il mestiere del giornalista è difficile, carico di responsabilità, con orari lunghi, anche notturni e festivi, ma è sempre meglio che lavorare".
Top