Il nuovo album di inediti di Raige in arrivo a settembre

Brani d’amore e un pezzo per la madre scomparsa, pubblicato pochi giorni fa. «Il nuovo album di inediti sarà diverso dai precedenti e vi sorprenderà», parola di Raige.

Il nuovo album di inediti di Raige in arrivo a settembreDove finisce il cielo è un pezzo commovente, semplice e diretto. Tutto l’amore di un figlio nei confronti di una madre scomparsa troppo presto, dentro circa 3 minuti di canzone, con tanto di video girato nell’elegante Torino, che anticipano il nuovo album di inediti di Raige, rapper torinese classe 1983.

L’ultimo brano pubblicato, e il precedente singolo Domani, lasciano intendere di che tenore sarà il nuovo disco.«Dove finisce il cielo è stato un pezzo difficile da scrivere, ho voluto fare in modo che ognuno potesse riconoscersi». Continua a ripeterlo, Raige, che questo nuovo lavoro non lascerà insoddisfatti, anche se la data precisa di uscita è ancora top secret, forse la prima metà di settembre.

«Penso che sia un album scritto davvero bene. Ho avuto l’approvazione anche da persone blasonate e sono sicuro ci saranno 2/3 pezzi bomba. Il mio percorso artistico fino all’anno scorso strizzava l’occhio al rap/hip-hop, con questo disco ho voluto lasciare più spazio alla parte melodica. Il mio pubblico è formato principalmente da ragazze adulte, quasi donne, credo sia perché non ho mai parlato di canne o abbigliamento, a me piace parlare d’amore. Che ci posso fare (ride)».

Da manager di una multinazionale nel settore edilizio ad Ascoli, a proprietario di un’agenzia viaggi a Torino, Raige ha saputo inventarsi in ogni occasione, fino a quando ha scoperto che con la sua passione avrebbe potuto viverci. Personaggio fuori dal coro, influenze hip-hop e cuore romantico, Raige è un cantautore che non ama seguire percorsi precisi. Tramite la sua creatività affronta sfide non solo musicali:«Mi piacerebbe scrivere la colonna sonora per un film e anche un libro… Ma quello è quasi finito, quindi vedremo» (dice con un sorriso furbetto sulle labbra).

Presto arriveranno anche le date degli “instore tour” con qualche piccolo live acustico tra una firma e l’altra. In autunno inizierà il tour nei club e forse la tappa milanese soddisferà la sua voglia di suonare al Tunnel. Una grande soddisfazione è prevista per la fine dell’anno, perché Raige ha prestato la sua penna per un progetto “molto grosso e importante”, diventando autore. Anche se questo punto è ancora, nuovamente, top secret.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Matilde Ferrero
Matilde Ferrero
Vent'anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.
Top