Rai, tanta musica in arrivo per l’autunno

L’offerta di programmi Rai per l’autunno 2017 prevede tante incursioni nel mondo della musica, dai one man (e woman) show alle fiction.

La Rai propone un autunno-inverno che vedrà protagonista la musica in tv, sotto tanti punti di vista.

Su Rai Uno, il sabato pomeriggio sarà molto musicale: dal 16 settembre alle 14 Andrea Perroni farà salire sull’auto di “Fan Car-Aoke” un vip, con cui canterà la canzoni che gli sono più care in maniera allegra e quanto più imprevedibile. Una seconda auto, la fan car, porterà a bordo 4 fan del personaggio vip che, per incontrarlo, dovranno dimostrare di conoscerlo in ogni dettaglio.

Molto interessante la proposta di “Dimmi di te”, programma ideato dal cantautore Niccolò Agliardi che ci porterà a scoprire i meccanismi, anche emozionali, che fanno nascere le canzoni (da sabato 11 novembre alle 14, sempre su Rai Uno). Storie straordinarie di ragazzi incontrati in lungo e in largo per l’Italia diventeranno lo spunto per scrivere una canzone, grazie all’esperienza e al talento di Niccolò, che quindi ci permetterà di capire meglio come funziona il suo lavoro di autore. I brani saranno poi interpretati da un grande nome della musica italiana, come Elisa, Max Pezzali, Patty Pravo, Negramaro.

Confermato il ritorno del one man show “Stasera Casa Mika” su Rai Due, con Mika padrone di casa – una casa se possibile ancora più surreale e al tempo stesso intima rispetto a quella che abbiamo conosciuto nel 2016.

Sono previste su Rai Uno due serate evento con Fiorella Mannoia (una novità assoluta), che racconterà la sua esperienza di donna e il cambiamento della figura femminile nel corso degli anni, attraverso le canzoni.

Su Rai Due non può mancare un omaggio a Renzo Arbore con “Speciale Indietro tutta!”, un evento che celebrerà il trentennale di uno degli show più innovativi della storia della tv italiana. A una grande festa in prima serata seguiranno, nella stessa settimana, quattro appuntamenti in seconda serata che proporranno una selezione di spezzoni dello spettacolo originale, con i commenti dei protagonisti.

 Programmi Rai autunno 2017
Programmi Rai autunno 2017.

La terza serata, come da tradizione, ha per protagonista Gigi Marzullo che, su Rai Uno dal 17 settembre, proporrà “Settenote”, un racconto per tutte le età ma che porrà un’attenzione particolare al mondo giovane e all’attualità musicale, intento dichiarato fin dal titolo.

Per la ricorrenza dei 10 anni dalla scomparsa di Luciano Pavarotti, il 6 settembre Rai Uno riproporrà la formula di “Pavarotti & Friends”, una serata emozionante con la conduzione di Carlo Conti.

Emozioni assicurate anche il 15 settembre con Andrea Bocelli ed Elton John al Colosseo, un incontro speciale tra i capolavori immortali della musica classica e le hit della storia del pop, altrettanto immortali.

Rai Tre proporrà il biopic “Pino Daniele, Il tempo resterà”, un documentario commovente che celebra la musica del grande artista napoletano. “La mia passione” accenderà la notte entrando nella vita di grandi personaggi, come Ivano Fossati e Giorgia, che hanno fatto dell’arte la loro vita. Come dimenticare gli Stadio? Verranno omaggiati i loro 40 anni di carriera, percorrendo anni e musica dagli esordi con Lucio Dalla nel 1977 fino alla vittoria del 2016 al Festival di Sanremo.

Infine, il capitolo fiction. “Principe libero” è una miniserie in due serate che racconterà la vita di Fabrizio De André, mentre “La musica del silenzio” è un tv movie tratto dall’autobiografia di Andrea Bocelli: la Rai propone davvero musica per tutti i palati e in tutti i format e formati possibili.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré

Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i “duri” Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.

Top