Priestess: stile ed eleganza tra le rime

Si chiama Alessandra Prete, è del 1996 ed è sotto Tanta Roba Label, un’etichetta che non ne ha mai sbagliata una.

Priestess: una ragazza con stile nel mondo del rap italianoHo perso la testa per te” gridano i suoi fan, ritornello della sua traccia Maria Antonietta, ma anche esclamazione giustificata dal fatto che Priestess è un’artista davvero interessante, per capirlo davvero bisogna inquadrare il ruolo della donna nel mondo rap.

Il mondo dell’hip hop è da sempre popolato dagli uomini, anche perché spesso sembra essere sinonimo di ambiente virile, quando in realtà non è proprio così. L’hip hop è nato dalla libertà di espressione e questo ha generato una ampia corrente di artisti che hanno voluto mostrare la propria prepotenza. Negli anni ’90 i rapper erano per lo più maschi, ma ci sono stati dei grandi esempi femminili che hanno divulgato il tema del ghetto e del femminismo. Rimanendo in Italia, una paladina di questo genere fu La Pina, ormai ricordata come speaker radiofonica, anche se, in parallelo ai primi Articolo 31, ci sapeva davvero fare con le rime. Sicuramente un’esponente giovane che ha fatto successo è stata Baby K, la quale, dopo aver definito il proprio territorio da femmina alfa, è diventata la regina del tormentone estivo.

Torniamo a Priestess, una ragazza che ha uno stile elegante, un flow travolgente, tanto che si trova proprio questo commento ricorrente sotto i suoi video di Youtube. La grande dote di questa giovane artista è di trasmettere la propria femminilità attraverso la grazia, il cambio di ritmo, di tonalità,  l’asprezza, la poeticità e non attraverso l’ostentazione di essere femme fatale, sintomo di una prepotenza ben troppo presente, quasi “virile”.

L’unica pecca? Sono usciti solo tre singoli, quindi non si può ancora definire effettivamente il percorso di Priestess da solista. Da quello che ha mostrato ci si aspetta qualcosa in più concettualmente rispetto alle tematiche “green” sulla weed, che comunque tratta in maniera molto più gradevole e fantasiosa rispetto a molti colleghi maschi. Ultima, ma non per importanza, le bravura nei ritornelli dei suoi singoli, dei veri ganci acchiappa ascolti. Sentiremo molto parlare di lei.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Andrea De Sotgiu
Andrea De Sotgiu
Laureato in Comunicazione, appassionato di musica e di tecnologia. Se qualcosa nasconde una dietrologia non si darà pace finché non avrà colmato la sua sete di curiosità, che sfogherà puntualmente all'interno dei suoi articoli.
Top