Premio Pierangelo Bertoli: un evento “vero” nel nome del cantautore di Sassuolo

Sabato 26 novembre si svolgerà al Teatro Storchi di Modena la quarta edizione del premio dedicato allo straordinario cantautore che amava autodefinirsi “artigiano di canzoni”. In programma otto cantautori finalisti e quattro big premiati: Enrico Ruggeri, Davide Van De Sfroos, Luca Barbarossa ed Ermal Meta.

Premio Pierangelo Bertoli 2016, Modena
Pierangelo Bertoli in un’immagine del 1982.

Tanti sono in Italia i premi dedicati ad artisti che non ci sono più ma che per fortuna ci hanno lasciato un’eredità musicale straordinaria da valorizzare di continuo e con tenacia. Tra questi è d’obbligo menzionare il Premio Pierangelo Bertoli, dedicato al cantautore di Sassuolo scomparso nel 2002, artefice di molti indimenticabili successi (o meglio “pietre miliari” della canzone d’autore italiana) tra cui Eppure soffia, A muso duro, Pescatore, Spunta la luna dal monte, Italia d’oro, giusto per citarne alcuni.

L’evento, giunto alla sua quarta edizione, si svolgerà il prossimo sabato 26 novembre ore 21:00 al Teatro Storchi di Modena (con ingresso libero fino a esaurimento posti) e vedrà esibirsi sul palco otto cantautori finalisti provenienti da tutta Italia che proporranno un inedito; i quattro che accederanno alla finalissima interpreteranno una canzone scelta dal vasto repertorio di Pierangelo Bertoli. Tutti saranno accompagnati dalla band storica del cantautore diretta da Marco Dieci.

Manifesto Premio Pierangelo Bertoli 2016
Il manifesto dell’edizione 2016 del Premio Pierangelo Bertoli.

I finalisti e relativi inedito/cover sono: Tonia Cestari da Caserta (Capate nel muro/Oracoli), Grazia Cinquetti da Modena (Figlia di Slovenia/Alete e al ragasol), Dadamo da Brindisi (Would You Love Me?/Se potesse bastare), Noemi De Simone da Napoli (L’idiota/Non ti sveglierò), Golaseca da Carbonia-Iglesias (La notte dei papaveri/Spunta la luna dal monte), Loopen da Milano (Jungla in movimento/Eppure soffia), Mezzania da Bologna (Fratello caro/I poeti), Giulia Olivari (Riso & sangria/La prima pioggia). Il vincitore si aggiudicherà il Premio Nuovi Cantautori che quest’anno, grazie alla partnership con SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), consisterà in un riconoscimento in denaro pari a € 3.000,00 oltre alla partecipazione a manifestazioni di prestigio collaterali, anche televisive, che si svolgeranno in Italia nel 2017. Saranno conferiti, inoltre, altri due riconoscimenti: il Premio Unemia/Acep a uno dei finalisti avente età non superiore a 35 anni e una targa speciale del Bertoli Fans Club.

Il Premio Pierangelo Bertoli non si ferma qui e va a coinvolgere anche big della canzone d’autore italiana; infatti Enrico Ruggeri ritirerà il premio omonimo, dedicato a un cantautore italiano che abbia una lunga e comprovata carriera di successo con almeno 15 album all’attivo, assegnato negli anni precedenti a Stadio, Luca Carboni ed Eugenio Finardi. Ruggeri verrà omaggiato con un’opera dello scultore Dario Brugioni, noto per aver realizzato sulla casa natale di Pierangelo Bertoli il suo bassorilievo figurativo, che rappresenta la copertina del disco A muso duro. Il cantautore “laghée” Davide Van De Sfroos ritirerà invece il Premio Italia d’oro per la sua capacità di descrivere la situazione politico-sociale contemporanea e prospettica; Luca Barbarossa riceverà il riconoscimento A muso duro per essersi distinto nelle sue opere sui temi dell’anticonformismo e dell’indipendenza intellettuale; Ermal Meta il Premio Per dirti t’amo dedicato alla sua capacità di trattare il tema dell’amore anche sul piano universale.

Ospite del Premio sarà anche la Compagnia Daltrocanto, compagine dalle sonorità world che fonde i suoni della tradizione del Sud Italia con le atmosfere di oggi, combinando la rielaborazione di brani tradizionali a proprie composizioni originali. La Direzione Artistica è curata da Alberto Bertoli e Riccardo Benini, mentre la conduzione della serata è affidata ad Andrea Barbi. La nutrita Commissione Artistica che ascolterà e valuterà gli otto finalisti è composta quest’anno da: Bruna Pattacini, compagna di una vita di Pierangelo Bertoli; la giornalista di Radio Italia Paola Gallo; il critico musicale e speaker di Virgin Radio Massimo Cotto; il giornalista e scrittore Leo Turrini; lo scrittore e autore televisivo Giancarlo Governi; il presidente di Acep Alessandro Angrisano; il produttore discografico Brando; il musicista, cantautore e autore Marco Baroni; Mirco Pedretti, organizzatore di rassegne musicali, eventi e promozione musicale Arci; l’opinionista televisivo Dario Salvatori; il regista Guido De Maria; la giornalista e conduttrice di Radio Bruno Clarissa Martinelli; il giornalista e critico musicale Andrea Direnzo; la produttrice esecutiva di Rai Radio 2 Cristiana Merli.

«Sono contento di portare avanti assieme a Riccardo Benini questo premio “vero” – dichiara Alberto Bertoli – dove la parola “vero” riflette la nostra serietà e costanza nel ricercare cantautori nuovi, nel premiare persone in linea con il nostro percorso artistico/emotivo e, per dirla alla Pierangelo, “nel tracciare un sentiero ovunque sia, una strada forse buia, ma mia”».

Sito web ufficiale: www.bertolifansclub.org

 

Andrea Direnzo
Andrea Direnzo
Giornalista, critico ed esperto musicale, opera a 360° nell’ambito della cultura e dello spettacolo. Ha frequentato il master in Critica Giornalistica per Teatro, Cinema, Musica e TV presso l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma e ha collaborato con le più importanti e accreditate testate musicali nazionali. Dal 2007 al 2013 è stato membro della commissione artistica del Premio Mia Martini e attualmente fa parte delle giuria del Premio Tenco e della commissione artistica del Premio Valentina Giovagnini.
Top