Nek, Max, Renga: il tour

Nek, Max, Renga: il tour è un progetto live che vede i tre cantanti esibirsi insieme a partire dal prossimo gennaio.

Nek, Max, Renga: il tour
Da sinistra: Nek, Max e Renga Foto © Luisa Carcavale

Quanti di noi hanno un disco (o le hit inserite nella playlist) di Nek, Max Pezzali e Francesco Renga? Molti. Molti sono cresciuti con le loro canzoni (ricordate che quando era giudice a The Voice a Pezzali veniva sempre ricordata questa cosa?). Da qualche settimana hanno annunciato un tour in trio e, proprio per la popolarità dei tre cantanti, il progetto profuma di successo.

Sui social, si sa, le discussioni si accendono facilmente e, di solito, le fazioni si dividono senza sfumature tra bianco e nero. Così è stato nel caso del progetto live del trio Nek, Max, Renga, una serie di concerti a inizio 2018 nei palasport italiani.

C’è chi ha storto il naso ricordando il passato (ormai molto passato) nei Timoria di Renga, che quindi non avrebbe molto da spartire con Nek e Pezzali, dimenticando però tutta la carriera solista di Francesco – che è ormai lunga e di successo. Chi ha puntato il dito sulla loro amicizia, giudicata “posticcia” ed enfatizzata per l’occasione.

Resta il fatto che di artisti italiani protagonisti di tour a due o più voci che hanno riscosso successo negli anni, ce ne sono stati (da ultimi, i “Capitani coraggiosi” Morandi e Baglioni). I live di Nek, Max, Renga sono un’ottima occasione di evasione e divertimento; la sintonia tra di loro era evidente durante la conferenza stampa.

In verità, i dettagli svelati di questo progetto non sono stati molti: è tutto ancora in fase di definizione, a partire dalle date. Quelle confermate sono solo le prime.

Nek, Max, Renga: il tour 1
Nek, Max, Renga: la locandinda del tour

Da cosa è nata questa idea?
Max: Innanzi tutto siamo amici. Abbiamo cantato insieme “Duri da battere”, e poi c’è venuta voglia di dimostrare che nonostante il tempo che passa siamo ancora qui (“Duri da battere”, insieme al precedente singolo “Le canzoni alla radio”, sarà contenuto nel nuovo album di Max Pezzali in uscita in autunno per celebrare i suoi 25 anni di carriera, nda).
Il pezzo è nato l’anno scorso, mi piaceva l’idea di rafforzarlo vocalmente – altrimenti quel bridge col cacchio che lo scrivevo! Dire “Duri da battere” non è superbia da parte nostra; cambiano la musica e i gusti, noi nel nostro piccolo non siamo imbattibili ma un po’ duri da battere sì. Alla base c’è l’orgoglio di continuare a fare musica seguendo la nostra storia.

E poi, è nata l’idea del tour?
Nek: Sì. Il nostro pubblico è trasversale, conosce le canzoni di tutti e tre. Saremo tre individui uniti in un’unica persona, sempre insieme sul palco; sarà fatto tutto in totale condivisione. Proprio la condivisione è il punto fondamentale di questo progetto: l’idea di unirci è nata dalla canzone scritta da Max, e poi ci siamo imbarcati in questa avventura live, nuova per tutti e tre.
Renga: Abbiamo voglia di metterci in gioco. Di solito si fa un disco, lo si promuove, si va in tour. In concerto presenti il tuo album e hai la tua scaletta. Questa volta non è così, stiamo preparando un live che sarà qualcosa che si potrà vedere una sola volta. Questo è l’aspetto che ci diverte di più, dopo tantissimi anni in giro abbiamo voglia di tornare a giocare.
Max: Sottoscrivo in pieno. Abbiamo dei sottoinsiemi di pubblico che ci sono comuni, potremmo dire che sono cugini: chi conosce la mie canzoni conosce anche le loro, e viceversa.

Come saranno questi live?
Max: Per ora sappiamo che vogliamo interpretare in maniera diversa i nostri repertori. Certo, vi chiederete “Max come ne esce accanto a due voci meragliose come le loro?” (ride, nda). E la stessa cosa, tra due belli, io cosa c’entro? In realtà è tutta strategia: loro portano le donne ai concerti, io porto gli uomini.
Nek: Stiamo ancora lavorando ai dettagli. Anche le date non sono definitive.
Renga: Di sicuro c’è che vogliamo giocare col repertorio l’uno dell’altro, mischiando le canzoni e condividendole. Come lo faremo? Ci stiamo pensando, in questo sta il nostro divertimento. La scommessa più bella è raccontare tre percorsi artistici differenti con un unico show, una sola band e una voce sola.
Nek: Tutto può succedere.

Anche di realizzare un disco insieme?
Nek: Quella di un disco è un’idea che non escludiamo, vedremo.

Queste le prime date di Nek, Max, Renga – il tour:

20 gennaio all’Unipol Arena di Bologna

22 gennaio al Brixia Forum di Brescia

25 gennaio all’RDS Stadium di Genova

26 gennaio al Pala Alpi Tour di Torino

29 gennaio all’Adriatic Arena di Pesaro

31 gennaio al Pala Sele di Eboli (SA)

3 febbraio al Pal’Art Hotel di Acireale (CT)

12 febbraio al Pala Bam di Mantova

16 febbraio all’Arena Spettacoli Padova Fiere di Padova

20 febbraio al Nelson Mandela Forum di Firenze

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré

Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i “duri” Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.

Top