Musica d’estate: le canzoni di Lelio Morra

Il nuovo singolo di Lelio Morra è “Le canzoni”. Questa è la sua canzone dell’estate, ma quali altri brani per lui fanno rima con amici, spiaggia e sole?

Musica d'estate: le canzoni di Lelio Morra
Lelio Morra

Prima una band, poi un’altra, quindi canzoni e dischi, poi la strada da autore e compositore, e solo dopo tantissimi palchi, chilometri e gavetta, l’avvio di una carriera solista. Lelio Morra ha tanta esperienza sulle spalle, ed è grazie a quella che sta muovendo passi sicuri verso il primo album che porterà il suo nome.

Non un esordio, quindi, ma una nuova prima volta. Lelio Morra ha pubblicato lo scorso anno “Dedicato a chi”, e successivamente il singolo “Domani”. In queste settimane stiamo ascoltando il nuovo brano “Le canzoni”, da cui Lelio si sente particolarmente rappresentato.

Tutte e tre queste canzoni faranno parte del suo primo album solista, su cui Lelio è al lavoro: la sua estate è punteggiata anche di appuntamenti live e presentazioni. Con lui abbiamo parlato proprio di musica d’estate.

La tua canzone da spiaggia, qual è? Quella che hai cantato più volte con la chitarra, insieme agli amici, in riva al mare?
Non so perchè mi viene da dire “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano. Mi ci vedo che la canto con la mia chitarra, anche se associarla all’estate è riduttivo. Questa canzone è come un grido che sale verso il cielo, e in questo senso è un bel modo di sentirsi l’estate addosso in qualunque momento dell’anno. [Lelio chiede un suggerimento a sua sorella Federica, che gli ricorda come anche “In the summer time” dei Mungo Jerry sia una sua canzone dell’estate].

La canzone che rappresenta la tua estate da bambino?
“Vasco”, che Jovanotti presentò al Festival di Sanremo: la cantava mia mamma in auto durante un viaggio e mi è rimasto il ricordo di quel “no Vasco, no Vasco” (ride, nda).

Il cantante che associ all’estate chi è?
Non si può legare un cantante a una stagione. Però mi viene in mente “Estate” di Bruno Martino.

Bella, ma non proprio estiva…
Vero. Decisamente estivo è Manu Chao, che con le sue canzoni regala spesso un senso di viaggio, di quelli su un furgone che si arrampica per le strade della Spagna.

La canzone che ti ricorda il tuo primo bacio… ma era un bacio estivo?
Sicuramente il mio primo bacio sarà stato durante un lento, ma la verità è che proprio non me lo ricordo! Se però dovessi pensare al mio primo bacio ideale direi che sarebbe accompagnato da “Like a rolling stone” di Bob Dylan.

C’è un programma televisivo che associ all’estate? Anche non musicale.
Musicale sarebbe troppo facile, il “Festivalbar”. In generale dico “Giochi senza frontiere” , una trasmissione divertente a cui non pensavo da – credo – 15 anni. Grazie per avermela fatta ricordare.

 

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top