Mos – Music on stage, il progetto per lanciare giovani musicisti

Mos – Music on stage è un progetto di Alberto Salerno per individuare, promuovere e formare le capacità artistiche di ragazzi delle Scuole Superiori e delle Università lombarde. Scopriamo come funziona.

Mos - Music on stage, il progetto per lanciare giovani musicisti
Mos – Music on stage: il progetto per lanciare giovani musicisti.

La musica è una compagna di vita fin da quando nasciamo. Sottolinea momenti di gioia, tenerezza, amore o dolore, svago o riflessione. A chiunque sarà capitato di rivivere, anche fisicamente, esperienze chiuse nel cassetto dei ricordi, semplicemente ascoltando una vecchia melodia.

Nei ragazzi la musica può diventare un elemento importante della crescita, può essere un’occasione per aggregare, per condividere, per progettare e per sognare che il proprio futuro si basi su questa arte nata con il mondo. Ma come può un ragazzo intraprendere un cammino che lo possa portare seriamente a lavorare nel mondo della musica, senza creare false illusioni e fornendo la preparazione giusta a valorizzare l’impegno e il talento?

Oggi sembra che i talent show siano l’unico modo per raggiungere il successo o, almeno, una collocazione nello star system e non c’è dubbio che siano una grande opportunità ma hanno anche il limite di evitare la gavetta che serve per imparare, perfezionarsi, gestire i rifiuti e mettersi in discussione. Se poi si raggiunge il successo con un talent, si pone il problema di far in modo di non trasformarsi in una stella cometa.

Da queste considerazioni è nato il progetto MOS -MUSIC ON STAGE di Alberto Salerno, paroliere italiano e produttore discografico. Sono sue alcune celebri canzoni come Io Vagabondo dei Nomadi, Donne di Zucchero, Terra Promessa di Eros Ramazzotti.

Cos’è Mos – Music on stage

MOS si propone di individuare, promuovere e formare le capacità creative artistiche di ragazzi delle Scuole Superiori e delle Università lombarde, dando loro l’opportunità di esprimere la loro passione per la musica. Il progetto darà visibilità a queste future promesse tramite un contest musicale aperto a tutti i cantautori e cantanti.

Come partecipare a Music on stage

Possono iscriversi gratuitamente i giovani che frequentano le Scuole Superiori o le Università della Lombardia. Per le band è necessario che almeno un componente sia uno studente; i solisti possono farsi accompagnare da una propria band esterna. La registrazione deve avvenire entro e non oltre il 15 Aprile 2016.

Le selezioni

Il contest prevede una pre-selezione iniziale a cura dello staff MOS, così da garantire un adeguato livello qualitativo dei partecipanti. Per l’iscrizione è necessario registrarsi sul sito Music On Stage, inserendo anche il link al file video di un proprio provino caricato su Youtube o altro canale web preferito.

Tutte le fasi del contest

  1. Lo staff di MOS esaminerà i video che sono stati segnalati con la registrazione e pubblicherà una classifica on line che verrà aggiornata in base alle votazioni online degli studenti delle varie scuole ed Atenei.
  2. In base alle votazioni on line verrà comunicato il numero di partecipanti che passerà alla fase successiva e che dovranno esibirsi, a porte chiuse, davanti ad esperti del panorama musicale italiano odierno. La giuria tecnica sceglierà i concorrenti che potranno accedere alle semifinali, riservandosi comunque il “ripescaggio” di 4 partecipanti che, seppur risultati eliminati dalla classifica generale, si sono distinti per evidenti meriti artistici.
  3. Il contest live, per i partecipanti selezionati nelle fasi preliminari, vedrà il suo apice nelle due semifinali live e nella finale. La giuria composta da esperti sarà accompagnata da studenti prescelti tra il pubblico, chiamati a votare e giudicare le performance dei concorrenti.

Cosa si vince?

Ai vincitori del contest andranno i seguenti premi:

1° classificato: Viaggio di 4 giorni per 2 persone a New York, per visitare una prestigiosa sala di registrazione e una importante Major discografica.

2° classificato
Viaggio di 3 giorni per 2 persone a Londra, per visitare gli studi ABBEY ROAD e una importante Major discografica.

Per informazioni www.musiconstage.it o contattare info@musiconstage.it.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Enzo Radunanza
Enzo Radunanza
Campano trapiantato a Bologna, è un copywriter che scrive sul web di cinema, teatro, tv, enogastronomia e musica.
Top