Da Torino a Los Angeles, un Meteorite nella dance internazionale

È uscito Meteorite, l’ultimo singolo di Alessandro Costa e Stratodasser feat. Mario. Nel video la #naturale Benedetta Mazza direttamente da Pechino Express.

meteorite-alessandro-costa-stratodasser-marioPrendi tre giovani di talento, uniti dalla passione per la buona musica, mescola con un backgroud di tutto rispetto nei locali e negli eventi del sottobosco torinese, condisci a piacere con la voce di un cantante e performer fresco di esperienze a livello internazionale. Il risultato? Una canzone pop-dance come non se ne sentivano da tempo.

È questa la ricetta di Meteorite, l’ultimo singolo di Alessandro Costa & Stratodasser featuring Mario. Il primo è un dj che vanta nel suo curriculum palchi importanti ed eventi nazionali come la Color Run oltre che essere dj ufficiale dello Juventus stadium; il secondo è un sound engineer che agisce dal Veneto, sempre alla ricerca di suoni raffinati e nuove esperienze uditive.

Meteorite nasce da un’intuizione di Strato” racconta Alessandro “quando mi ha fatto sentire le prime note ho capito che ci si poteva lavorare bene e così abbiamo iniziato ad operare a quattro mani… quei suoni ci perseguitavano e non potevamo che seguire l’istinto”.

Effettivamente la sensazione al primo ascolto è quella, una sorta di velo magico accompagna il brano dall’inizio alla fine prendendo svolte sempre più interessanti e coinvolgenti. La melodia è sorprendentemente orecchiabile. Una melodia appunto su cui è intervenuto anche Mario Acampa, la voce del trio. Cantante con una forte esperienza attoriale di livello internazionale. Tra le sue collaborazioni più importanti ricordo la sua presenza sul prestigioso palco degli MTV Europe Music Awards come back vocal per la star del pop Ellie Goulding nella sua Love me Like you do (colonna sonora di “50 sfumature di grigio” ndr). “Cantare su quel palco con Ellie è stata un’esperienza mistica, amo il suo modo di scrivere e di fare musica e soprattutto le sue influenze dance. Non immaginavo di intraprendere la stessa strada. Ho scritto Meteorite tra Londra e Milano, è stata una valanga impossibile da fermare”.

Il singolo è distribuito dal 15 settembre su tutti i digital store dall’etichetta Bliss Corporation, una delle più dinamiche case editrici italiane, specializzata nello sviluppo di artisti e produttori musicali e nella tutela e difesa delle loro opere. Nel loro catalogo si elencano moltissimi successi internazionali degli Eiffel 65, i Dari, Gabry Ponte.

Avere una label che crede in ciò che fai è un segno importante. Ci sono tanti artisti di livello in Italia che fanno dell’ottima dance ed essere riconosciuti come tali e sostenuti da persone di esperienza come è accaduto a noi è particolarmente elettrizzante”. Così ci racconta Stratodasser mentre guardiamo scorrere insieme il director’s cut del loro video.

Accanto a me – dice Mario – volevamo una presenza femminile non solo bella, ma con grande carisma e la scelta è facilmente ricaduta su Benedetta Mazza” (sua grande amica dai tempi della trasmissione su Rai ragazzi e attualmente impegnata nel viaggio di Pechino Express su Rai 2 – ndr). “Abbiamo molto feeling e ci vogliamo molto bene. La gioia della nostra amicizia si vede anche in video, è evidente”.

meteorite-alessandro-costa-stratodasser-mario
Benedetta Mazza con Mario Acampa.

Il video inizia adesso a circuitare sul piccolo schermo e sul web dopo l’anteprima a For Music Tv dove è stato accolto live da migliaia di commenti entusiasti. In quell’occasione è proprio Mario che ha confessato “Meteorite è un pezzo autobiografico che parla di un colpo di fulmine in cui la fanciulla in questione è fidanzata. La scelta tra fare l’amante in una storia passionale e il sogno di un amore più sereno, è qualcosa che ci mette sempre in confusione. In questa canzone volevo raccontare la scelta di chi decide di pensare al proprio bene e capisce di meritare un amore da favola. È un testo che mette forza e ne siamo orgogliosi”.

Alla domanda sui progetti futuri Alessandro e Strato sorridono “siamo sempre in sala di incisione, in questi giorni stiamo lavorando a molte cose. Il materiale è stimolante! Abbiamo in mente molti sogni da realizzare”. E Mario commenta sorridendo “…La prossima volta la foto di copertina la faccio vestito però! Non si può sempre rischiare l’influenza!” Cosa non si fa per amor di musica.

Clicca per ascoltarlo su spotify!

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Enzo Radunanza
Enzo Radunanza
Campano trapiantato a Bologna, è un copywriter che scrive sul web di cinema, teatro, tv, enogastronomia e musica.
Top