Max Pezzali: «Nella musica non basta avere solo la voce»

Astronave Max New Mission 2016 di Max Pezzali torna a scuotere le classifiche italiane. Il disco, in questa nuova versione, contiene i brani del 2015 con l’aggiunta di due pezzi inediti e un disco con i vecchi successi suonati dal vivo al Forum di Assago.

Max-Pezzali-intervista-Musica361
Max Pezzali (Foto © Ufficio stampa).

Due Anime è il singolo che lancia la riedizione di Astronave Max, nato in collaborazione con Nicolò Contessa de I Cani. L’album, prodotto da Claudio Cecchetto e Pier Paolo Peroni con Davide Ferrario, arriva nel periodo televisivo di Max Pezzali in qualità di giudice nella quarta edizione di “The Voice of Italy” (il talent della Rai, al fianco di Dolcenera, Emis Killa e Raffaella Carrà).

Per il grande Max, dopo l’esperienza televisiva, si apriranno le porte del tour con un calendario ricco di date. Il 9 giugno si parte dall’Auditorium Parco della Musica di Roma e dopo si proseguirà con altre dieci date: Firenze, Reggio Emilia, Padova, Pescara, Cattolica, Genova, Como, Milano, Udine e Brescia.

Max Pezzali: intervista a Musica361

Perchè dici che eri annoiato dal tuo modo di scrivere?
Avevo bisogno di nuovi stimoli. Io credo che nella musica si nasce incendiari, si diventa pompieri e poi ad una certa età ti viene voglia di fare casino di nuovo.

Quando hai iniziato a collaborare insieme alla band I Cani?
Con Niccolò Contessa de I Cani, ci siamo incontrati mesi fa. Loro sono un gruppo che mi era stato segnalato perché tempo fa faceva delle cover electro punk di miei pezzi. Li ho cercati e finalmente ci siamo incontrati. Da allora abbiamo iniziato a lavorare insieme.

Poi è nata la canzone Due Anime…
Sì. Ho mandato a Niccolo il file e nel giro di pochi giorni lui me lo ha rimandato e mi ha fatto capire le cose che andavano sistemate. Ci ha messo il suo punto di vista e lo ha reso un pezzo totalmente nuovo.

Astronave-Max-NewMission-2016Nella raccolta troviamo anche il brano scritto con Zibba…
Zibba ha scritto la melodia e me l’ha cantata su un messaggio vocale di whatsapp. Doveva già uscire nel mio precedente album ma, per questioni di tempo, non fu inserita.

Cosa ti ha lasciato l’esperienza a The Voice?
È stata un’esperienza unica ed emozionante.  La cosa che porterò sempre con me è l’incontro con Giorgio Moroder.  Quando l’ho incrociato nei camerini ero nel pallone. Gli faccio: “Maestro, lei per me è meglio di Dio. E lui: macché, tu Max, sei uno dei più forti in tv”. Ti rendi conto, Moroder che conosce il mio nome.

Come sarà questo nuovo tour?
Sarà un tour totalmente diverso e ricco di novità. Da vero nerd ho deciso di portare con me la tastierina nuova e il sintetizzatore che ho appena acquistato. Mi sarà utile per le mie prossime canzoni.

Quali saranno le novità?
Una tra queste Claudio Cera. A Roma mi porterò lui sul palco. È una delle più belle voci che abbia mai sentito.

Secondo Max cosa manca ancora nel mondo della musica?
Nella musica non conta soltanto avere la bella voce. È importante concentrarsi sul lato artistico, ad esempio, comporre e cominciare a scriversele le canzoni.

Arriverà il nuovo album?
Sto buttando giù delle idee, tanti mattoncini che mi saranno utili nel tempo.

Articolo di Marco Masciopinto.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Redazione
Redazione
La Redazione di Musica361 è composta da giornalisti, scrittori, copywriter ed esperti di comunicazione tutti con il comune denominatore della professionalità, dell'entusiasmo e della passione per la musica.
Top