Lorenzo Live 2018, intervista a Jovanotti dopo la prima data esplosiva del tour

Abbiamo incontrato Jovanotti dopo il primo concerto del suo tour, al Forum di Milano. La nostra intervista su un live che è una grande festa

Lorenzo Live 2018, intervista a Jovanotti dopo la prima data esplosiva del tour
Jovanotti. Foto: © Michele Lugaresi

Lorenzo Live 2018, il tour di Jovanotti, è partito ieri sera dal Forum di Assago, a Milano.

Sono 60 le date di Lorenzo Live 2018 che ha debuttato ieri, 12 febbraio. Sono 12, per la prima volta in assoluto, gli appuntamenti a Milano, e poi 8 quelli al PalaLottomatica di Roma e 9 al Mandela Forum di Firenze: il tour registra già 40 serate sold out.

Il primo concerto di Lorenzo Live 2018 ha incendiato il palazzetto di Assago, fin dall’apertura con “Ti porto via con me”, “Le canzoni” e “Penso positivo”. Lo spettacolo è stato introdotto da un cartoon con protagonista un Jovanotti-Don Chisciotte, con alcune frasi lette da Miguel Bosè.

Lorenzo Live 2018 raccontato da Jovanotti

“Volevo iniziare con un cartoon e una storia”, ha spiegato Lorenzo. “Rileggendo il “Don Chisciotte” mi sono accorto che io e lui abbiamo la stessa età, 51 anni; l’ho preso come un segno. Poi volevo un salone delle feste – perché questo spettacolo è una festa – con un grande lampadario, che poi sono diventati molti splendidi lampadari. Tutto mi è servito per fare uno show divertente, rock ‘n’ roll nello spirito, nei vestiti, nella sua luminosità: questo è uno spettacolo energico, allegro, che esprime una forza che non ti deve mollare un attimo”.

Lorenzo Live 2018, intervista a Jovanotti dopo la prima data esplosiva del tour 1
Jovanotti con Saturnino. Foto: © Michele Lugaresi

E qui, arrivano i ringraziamenti “Alla grandiosa band: a loro ho detto di pensare a suonare al massimo, come sanno fare, che allo show avrei pensato io”. Così è stato: Lorenzo non si ferma un attimo, imbraccia la chitarra, salta, parla con il pubblico. La chiave della riuscita di questo show è la tensione emotiva, che non cala mai pur nei necessari cambi di ritmo: perché si passa dalle canzoni romantiche (“Scriverei solo quelle”) ai brani scatenati che fanno ballare l’intero Forum sempre tenendo le persone legate all’emozione, sia essa intima sia esplosiva.

Insomma, Jovanotti ha messo in piedi un grande show, uno spettacolo multicolore e ricco, assolutamente da vedere. La ciliegina sulla torta è lo spazio che Lorenzo si è ritagliato per un dj set, messo su una piattaforma sopraelevata da cui domina il pubblico: anche questo, un momento scatenato e ben riuscito.

Lorenzo Live 2018: Jovanotti moderno Don Chisciotte

Nella scaletta del live si trovano le canzoni dell’ultimo disco “Oh, vita!” concentrate principalmente nella prima parte, e poi seguono quelle che Lorenzo definisce “Le grandi hit a bomba”. Tutto contribuisce a creare la visione che ha Jovanotti dello show, un grande gioioso inno alla vita, “Che come Don Chisciotte tenta di opporsi alla cupezza. Volevo ricordare la forza della fantasia, dell’immaginazione, il potere della festa e della musica, ricordare la necessità di sentirci vivi”. Missione compiuta, nel migliore dei modi.

Lorenzo Live 2018 sarà a Milano fino al 28 febbraio, poi il grande “salone delle feste” si sposterà a Rimini, Firenze e così via, per chiudere il 30 giugno a Lugano dopo alcune date all’estero.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré
Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i "duri" Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.
Top