Musica d’estate: le canzoni della band La Differenza

Tra un live e la promozione del loro nuovo disco, abbiamo “giocato” con le canzoni da spiaggia e ombrellone insieme a La Differenza.

La Differenza: le loro canzoni dell'estate
La Differenza (Foto © Gio Martinelli).

“Il tempo non d(esiste)” è il nuovo album di La Differenza, una raccolta che omaggia brani del passato di grandi nomi della musica italiana e di cui abbiamo già avuto modo di parlare con la band – che, intanto, sta già buttando le basi del prossimo disco, tutto di inediti.

A Fabio Falcone, voce del gruppo, abbiamo chiesto di “giocare” con le canzoni dell’estate, tra amarcord e divertimento.

La tua canzone da spiaggia, qual è? Quella che hai cantato più volte con la chitarra, insieme agli amici, in riva al mare? Magari insieme agli altri ragazzi della Differenza.
Sicuramente “Bollicine” di Vasco Rossi. Eravamo bambini, la ascoltavamo sotto l’ombrellone con le nostre mamme, usciva dalle radioline e anche dai jukebox. Qualche anno dopo l’abbiamo suonata noi: chitarra, falò e la spiaggia di Vasto.

La canzone che rappresenta la tua estate da bambino?
“L’estate sta finendo” dei Righeira. Ascoltiamo l’inciso e torniamo indietro a quelli che sono i nostri anni migliori.

Il cantante che associ – o che associate – all’estate chi è?
Ligabue, con “Tutti vogliono viaggiare in prima”. Ricordo bene che con gli altri amici della Differenza eravamo in una casa per studenti universitari a Bologna. Stavamo giocando alla Playstation ed è partita questa canzone come sigla del Festivalbar. Ci siamo detti “è proprio arrivata l’estate”. Anche se Ligabue va di moda 365 giorni all’anno.

La canzone che ti ricorda il tuo primo bacio?
Il reggae di Bob Marley in generale, non una canzone precisa. I nostri primi baci in estate  “sono” questa musica.

C’è un programma televisivo che associ all’estate? Anche non musicale.
Il Festivalbar e tutti i Mondiali di calcio, qualsiasi edizione: una combo estiva perfetta.

La Differenza ft Edoardo Bennato, “Tira a campare”:

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Francesca Binfaré
Francesca Binfaré

Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i “duri” Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.

Top