Premio Buscaglione: alla ricerca della nuova band del futuro

Il Premio Buscaglione – Sotto il cielo di Freud si distingue per la qualità dei premi, aggiungendone uno nuovo per quest’edizione: ecco tutti i dettagli del concorso.

Iscrizioni al Premio Buscaglione - Sotto il cielo di Freud
Premio Buscaglione – Sotto il cielo di Freud.

Dal 2010 il Premio Buscaglione – Sotto il cielo di Freud, che ha le radici nella storia del cantautorato, è uno dei concorsi che ogni anno scopre nuove band italiane. Nelle edizioni precedenti, infatti, sono stati scoperti gruppi come Lo Stato Sociale, Blindur e Eugenio in Via di Gioia.

Quest’anno, le iscrizioni iniziano lunedì 25 settembre e sono aperte fino al 19 novembre, caricando online il link di un brano registrato e il link di un’esibizione dal vivo. Le fasi del Premio sono sempre tre. Si comincia con le selezioni, rigorosamente online, e si continua con le qualificazioni, che per questo 2017 saranno a Milano e a Bologna. Le finali, invece, si svolgeranno a Torino.

Le band che decidono di partecipare saranno giudicate da tre giurie. La prima è quella composta da esperti, giornalisti e musicisti, la seconda è quella dei direttori artistici di festival musicali e spazi per la musica dal vivo e la terza è formata dal pubblico. Quest’ultimo viene coinvolto attraverso una piattaforma che si allarga ai canali social, rendendola più facile ed efficiente in termini di organizzazione.

I premi si distinguono poi per la loro grande qualità. Quest’edizione assegnerà il Primo premio, pari a 3.000 euro più un tour in nove festival partner dell’evento, il Premio della Critica, di 1.500 euro più un tour in nove festival partner dell’evento, e il Premio Tempesta Dischi, grazie al quale uno dei finalisti sarà inserito nella compilation dell’etichetta. Inoltre, la novità di quest’anno è il Premio Sold Out, che vedrà il vincitore aprire una data de Lo Stato Sociale o The Zen Circus.

Iscrizioni al Premio Buscaglione - Sotto il cielo di Freud
Iscrizioni al Premio Buscaglione – Sotto il cielo di Freud.

Ti potrebbero interessare:

Camilla Dalloco
Camilla Dalloco
Laureata in Lettere all'Università degli Studi di Milano, scrivo per passione e leggo per diletto, fin da piccola. Curiosa, eterna sognatrice ed amante dei viaggi: vorrei fare della mia più grande passione un vero e proprio lavoro perché "il mestiere del giornalista è difficile, carico di responsabilità, con orari lunghi, anche notturni e festivi, ma è sempre meglio che lavorare".
Top