Il Pagante

Con oltre 10 milioni di visualizzazioni, Il Pagante diventa un vero “Bomber” di Youtube

Il-Pagante-Bomber
Da sinistra Federica, Eddie e Roberta componenti del gruppo Il Pagante.

È da poco uscito “Bomber” il nuovo singolo de Il pagante che, in poche ore dalla sua pubblicazione in rete, ha già raggiunto oltre 150 mila visualizzazioni.  Bomber unisce le attualissime sonorità “moombahton” (in stile Major Lazer) alla tradizione di un classico come Abbronzatissima.

L’idea d’italianità è assai presente nel connubio tra calcio e donne, due passioni in grado di infiammare l’estate aperta dai Campionati Europei di Francia. Quest’anno Il Pagante gioca sulla vita frenetica dei calciatori di successo, “tutti allievi di Bobo Vieri”, che mettono “palla in rete” anche fuori dal campo, a colpi di flirt con le pinup del momento. Con Bomber, Il Pagante racconta la “realtà” del calciatore di successo (colui che fa gol dentro il campo) che suscita fascino e simpatia sul sesso femminile (“palla in rete” anche fuori dal campo).

Il Pagante è uno dei giovani gruppi musicali più in voga in Italia, capace di dettare il trend musicale delle notti dei giovanissimi italiani. Nasce da un’idea di Guglielmo Panzera e Alfredo Tomasi nel 2010 come pagina Facebook dall’intento ironico/satirico su determinati atteggiamenti radicati tra i giovani milanesi. La descrizione della pagina Facebook, rimasta immutata, descrive nel dettaglio la figura del giovane “pagante”, che altro non è che il cliente del PR, in tutte le sue sfaccettature, abitudini, usanze e gergo. Il gruppo è composto da Roberta, Federica ed Eddie. È proprio Roberta che ci racconta come si sia deciso “di trasformare il progetto da pagina facebook a progetto musicale”

Con l’uscita nel gennaio 2012 della prima canzone (Entro in Pass), caratterizzata da un video amatoriale, parodistico e sarcastico diventato virale in poche settimane, Il Pagante diventa famoso tra i giovani della cosiddetta “Milano bene”, suscitando nello spettatore diverse reazioni e facendo parlare di sé in tutte le scuole meneghine. Infatti, lo “slang” e i costanti riferimenti a determinate zone e punti di ritrovo tipici dei giovani milanesi, fanno di Milano e del suo particolare mood la vera protagonista della canzone. A seguire i singoli “Si sboccia” , “Balza”, “Pettinero”, “Faccio After” e “Vamonos” con cui scala la classifica di iTunes raggiungendo la prima posizione e il cui video è stato il più popolare di youtube.

 

Quali temi avete toccato e su quali state lavorando?
I temi che affrontiamo sono di vario genere ma comunque sempre legati al mondo giovanile come, ad esempio, i liceali che saltano la scuola, gli after, il calcio. Abbiamo parlato anche di quando si va in vacanza dopo gli esami con i voli low cost, pagati ovviamente dai genitori.. In questo periodo, poi, con l’occasione degli europei ci sembrava giusto poter parlare anche di calcio con gli aneddoti giusti per poterlo affrontare in maniera divertente. Il termine Bomber significa sia l’attaccante del calcio, come tutti conoscono,  ma anche il bomber da discoteca, il bomber nella vita.

Nel video ci sono anche due giornalisti sportivi, Stefano De Grandis e Pierluigi Pard
Sono due professionisti con cui abbiamo lavorato molto bene. Avevamo bisogno di visi divertenti, simpatici. La faccia di Pardo era di impatto per il nostro video e, per noi “nessuno meglio di lui poteva interpretarla” e non ha nemmeno dovuto stravolgere il suo ruolo. In passato abbiamo lavorato anche con altri artisti per i nostri video e sono sempre state collaborazioni importanti per noi

Dove prendete ispirazione per gli argomenti?
“Il pagante può parlare di qualsiasi tematica ma vista con i suoi occhi”, ci sono slang e linguaggi tipicamente giovanili nei nostri testi perché vogliamo proprio parlare la nostra lingua con i nostri coetanei e anche con i ragazzi più giovani. Siamo sempre in giro a cercare di imparare le nuove tendenze e i nuovi linguaggi. Tocchiamo tutti gli argomenti ma mai con una critica od offesa. “Ci tuffiamo nella vita dei ragazzi” dice Eddie “e cerchiamo di raccontarla con il linguaggio tipico di quelle età”

Fuori dal set siete paganti anche voi?
Spesso e volentieri andiamo a ballare anche noi quando abbiamo del tempo libero e quindi “siamo paganti anche noi”

Come vivete tutte le visualizzazioni che hanno i vostri video?
Nei nostri video traspare l’ironia e forse questa è l’arma vincente. Eddie: “Scrivere nei testi cose attuali e divertenti è il modo in cui i nostri video possano essere riprodotti più volti”. L’ironia sta alla base del nostro progetto perché è “inutile appesantire i giovani ed è molto meglio affrontare gli argomenti con un tono più leggero”. Il mix tra un testo che parla la tua lingua e un video che ti diverte porta agli oltre 10 milioni di visualizzazioni totali

Che suono hanno i vostri pezzi?
A livello di sonorità vogliamo essere al passo con le produzioni internazionali. E’ una costante ricerca sia nel testo che nella costruzione musicale del pezzo.

Che musica ascoltate?
Ascoltiamo tantissima musica elettronica oltre a Beyoncè che è “la mia cantante preferita” dice Roberta. Eddie invece ascolta soprattutto rap ma, ci dice “mi piace tutta la musica e voglio farmi una cultura anche sull’elettronica”

Siete arrivati al secondo posto del coca cola summer festival dello scorso anno, come lo avete vissuto?
Essendo abituati ai club quando siamo arrivati in Piazza del Popolo a Roma per cantare davanti a tutta quella gente sapendo di essere anche in onda in tv, è l’esperienza più bella vissuta fino ad ora benché ci abbia creato “un’ansia pazzesca”. Essere insieme ai migliori artisti italiani ci ha reso davvero felici

Com’è la vostra esperienza Live?
Per ora noi ci esibiamo nelle discoteche dove il live comunque è molto più semplice. Cerchiamo di coinvolgere i ragazzi e farli divertire. Eddie ci confida che “I primi periodi, per entrare meglio nella parte del “pagante”, facevamo buona usanza di bere qualcosina prima di salire sul palco ma sempre con moderazione, giusto per vincere l’emozione delle prime esibizioni”.

Prossimi appuntamenti?
Saremo agli MTV music awards e poi in estate in giro per l’Italia con i nostri LIVE. A fine luglio saremo ad Amsterdam per girare il video del nuovo singolo di cui però non possiamo anticiparvi nulla… poi un po’ di pausa prima del lancio dell’album a fine settembre.

Articolo di Sandro Marenco

Ti potrebbero interessare:

Redazione
Redazione
La Redazione di Musica361 è composta da giornalisti, scrittori, copywriter ed esperti di comunicazione tutti con il comune denominatore della professionalità, dell'entusiasmo e della passione per la musica.
Top