Indimenticabile Giuni

Un cofanetto, intitolato “Fonte D’Amore“, è in uscita il 18 novembre 2017. Contiene quattro cd e ripercorre alcune tappe fondamentali della carriera di Giuni Russo, l’indimenticabile interprete di tanti successi scomparsa nel 2004 a soli 53 anni. Un cofanetto dedicato anche alla memoria di Carlo Bixio, editore e produttore televisivo, che fu amico di Giuni e figura importante nella sua carriera artistica.

giuni-russo-esce-fonte-d-amoreCi sono personaggi che, anche quando scompaiono, in qualche modo restano, anche al di là dei propri lasciti artistici, per quanto importanti essi siano. Giuni Russo è uno di questi personaggi. La sua voce infatti la rese un esempio unico e per moltissimi versi tuttora inimitabile, nel panorama della musica leggera italiana: nessuno o nessuna ha saputo, potuto o voluto prendere il suo posto. Quando un brutto male la portò via ormai dodici anni orsono, aveva saputo farsi apprezzare in maniera trasversale da un pubblico che abbracciava giovani e meno giovani, melomani e aficionados di Sanremo cantando un repertorio quanto mai vasto ed eterogeneo, mostrando, con i fatti prima ancora che con i proclami, che al mondo esistono solamente due tipi di musica: quella fatta bene e quello fatta male. E che per classificare la musica nella categoria “fatta bene” sono necessari diversi elementi: talento, ispirazione, studio, applicazione, ricerca e serietà. Tutte qualità che Giuni aveva e che per l’appunto, ha saputo esprimere in canzoni leggere come Alghero, Limonata Cha Cha Cha o Un’estate al mare, così come con il repertorio classico, quello napoletano, la collaborazione con Battiato, la musica colta e quella di sperimentazione e d’avanguardia.

L’occasione, casomai ne servisse una, per parlare ancora una volta di Giuni Russo è oggi offerta dalla pubblicazione, il prossimo 18 novembre, del cofanetto Fonte D’Amore. A trent’anni dall’uscita di due suoi album di grande successo (Giuni del 1986 e Album dell’anno seguente) quattro cd che contengono materiale diverso (i suoi più grandi successi e non soltanto) dedicato alla memoria di Carlo Bixio, editore e produttore televisivo che seppe esserle amico nella vita e artefice, nella professione, del suo ritorno sulle scene dopo alcuni momenti di difficoltà.

giuni-russo-esce-fonte-damoreLa scelta di non privilegiare in questo cofanetto il repertorio di Giuni Russo sicuramente più noto e commerciale con una semplice raccolta dei suoi maggiori successi di vendita non deve stupire. È di fatto necessario avere un quadro a tutto tondo di quanto la sua arte la potesse sostenere sia che affrontasse canzoni più leggere (compresi alcuni tormentoni estivi che hanno segnato gli anni ’80) che musica contemporanea e sperimentale. La sua celebrata estensione vocale infatti non era semplicemente una particolarità, ma uno strumento usato con intelligenza al servizio della musica.

Distribuito dalla Artist First, Fonte D’Amore è pubblicato dalla GiuniRussoArte, associazione senza fini di lucro fondata da Maria Antonietta Sisini (la donna che è stata compagna e collaboratrice di Giuni Russo per quasi quarant’anni) per salvaguardare e promuovere il patrimonio artistico di una grande cantante. Unica e irripetibile. Una artista che, proprio per via di questa sua assoluta e coraggiosa unicità, è impossibile dimenticare.

Ti potrebbero interessare:

Lucio Leone
Lucio Leone
Giornalista e architetto, ha maturato numerosi anni di esperienza in campo editoriale e della comunicazione. Collabora con diverse testate scrivendo di spettacolo, arte, musica e teatro, e conduce da due stagioni il programma radiofonico MusicalOnTheRadio. È membro delle Giuria di Qualità di due tra i più importanti riconoscimenti rivolti al teatro musicale: PrIMO - Premio Italiano del Musical Originale e OIM - Oscar Italiani del Musical. Per i tipi di Reportage ha scritto il libro Canto di Natale ed altri Racconti.
Top