Diego Dalla Palma, bellezza e irriverenza nel nuovo blog DiegoXTe

Con Diego Dalla Palma, esperto di stile, abbiamo parlato del suo nuovo progetto (un blog), di cos’è la bellezza e dove la possiamo trovare, e anche di musica.

DiegoXTe, il nuovo blog di Diego Dalla Palma
Foto: © Angela Carrozzini

Follia e imprevedibilità, spunti, idee, creatività. Tutto questo Diego Dalla Palma lo mette in DiegoXTe, il suo nuovo progetto.

Esperto di stile, ha da poco dato vita a questo blog che è dedicato al mondo della bellezza, dell’arte, del design e dello stile di vita. È un contenitore ricco di immagini, video e spunti di attualità ma anche un punto d’incontro e un luogo ricco di stimoli e di aggregazione tra le diverse anime della bellezza: fotografi, blogger, talenti, scrittori, make up artist, parrucchieri, utenti.

I contributi di questo “team della bellezza” – definiti “non influencer” – si aggiungono agli interventi di Diego Dalla Palma, che, oltre che esperto di bellezza (trucco, stile, immagine e tutto quello che ci gira attorno), scrittore e personaggio televisivo, sembra essere diventato anche blogger. In realtà non è così: «Non sono un blogger, non ci tengo a essere un blogger e non so fare il blogger. L’idea del blog è nata da alcune persone che mi chiedevano di aprire uno spazio di utilità in cui inserire consigli per le donne, su come vestirsi, truccarsi, valorizzarsi. No, questo c’è già e a me non interessa. Voglio fare qualcosa di diverso. DiegoXTe è diverso».

E quindi «Cosa fare per divertirmi ancora? Ho pensato per l’ennesima una volta ai giovani. Abbiamo fatto una selezione tra moltissime proposte, scegliendo tra quelle più affini al mio modo di vedere le cose: c’è una squadra che si occupa di DiegoXTe, che è una “fabbrica” di spunti».

Cosa non è questo blog? «Nessuno di noi – io meno di tutti – deve avere incollato addosso il termine influencer: io non voglio influenzare, non devo. Posso esprimere la mia opinione, e basta».

Ingredienti di DiegoXTe: «Fantasia, creatività (che è parente dell’arte), umiltà (io vigilo perchè chi scrive sul blog lo sia). Voglio che i “non influencer” siano chiari, che non scrivano troppo, e che siano matti esattamente come lo sono io. Salvo questo aspetto di me. E anche in DiegoXTe  faccio il matto».

Chissà cosa è rimasto dei rapporti nati durante le esperienze televisive di Diego Dalla Palma: «La maggior parte degli amici veri li avevo già da prima, come Ornella Vanoni. Grazie alla tv ho iniziato un bel rapporto con Vittorio Sgarbi e Gabriella Ferri: con lei credo di aver costruito la relazione più forte».

Inevitabile chiedere dove Diego Dalla Palma trovi la bellezza nella musica: «La ascolto tutta e mi piace, a aprte la musica elettronica e il rap. Ecco, i rapper: vengo distolto dal valore delle loro canzoni dal loro modo di porgersi. Cadono in un cliché, ma perchè? Che bisogno hanno di avere i tatuaggi esattamente in quel modo, i pantaloni in quell’altro? Diventano tutti uguali. Posso immedesimarmi e capire i loro messaggi, ma la loro immagine mi allontana». Parola di Diego Dalla Palma.

Print Friendly, PDF & Email
Francesca Binfaré
Francesca Binfaré

Giornalista, si occupa di musica, spettacolo e viaggi; parallelamente svolge attività di ufficio stampa. Autrice e conduttrice radiofonica dal 1989. Ha vissuto qualche tempo a Dublino, ma non ha mai suonato al campanello di Bono. Ha visto i “duri” Metallica bere un the e Slash senza l’immancabile cilindro. Affezionata frequentatrice del Festival di Sanremo e dei meandri del Teatro Ariston.

Top