Dente, l’album delle “Canzoni per metà” che non sono incomplete

Il menestrello dell’amore infelice ha compiuto 40 anni di vita e 10 di carriera e ha deciso di fare un disco tutto da solo, che sembra incompiuto ma non lo è, in elogio alla “sinteticità”.

Dente: il cantautore
Il cantautore Dente.

Sembra un paradosso verbale, ma se è Dente a dire che le sue Canzoni per metà, in realtà, sono complete, bisogna prenderlo in parola. E ascoltare l’album, uscito il 7 ottobre per l’etichetta Pastiglie e distribuito da Sony Music, senza pregiudizi: il nuovo disco del cantautore (al secolo Giuseppe Peveri) è esattamente ciò che i fan potevano aspettare (o sperare) da lui.

Il cantautore, il menestrello dell’amore infelice, ha compiuto 40 anni e per il sesto album, dopo dieci anni di carriera ha voluto fare tutto da solo, ricorrendo a più elettronica del solito e andando a registrare poi in studio solo per dare maggiore “dignità” ai brani, affidandosi a Andrea Appino, leader degli Zen.

Il risultato è Canzoni per metà, un album da Dente stesso definito “onanista” pieno di autocitazione dai lavori precedenti, oltre al “semi-ruberia” da Willie Nelson (per Canzoncina) che risente anche del libro di racconti Favole per bambini molto stanchi.
Sono 20 le tracce del disco, alcune di durata ‘normale’, altre che arrivano a 4 minuti, molte che sono davvero brevi, manciate di secondi musicali e suggestioni poetiche. «La sinteticità non è un limite ma un forza – ha spiegato Dente alla stampa – Una frase detta bene può essere meglio di un romanzo di 1000 pagine».

La tracklist è stata scelta semplicemente perché le venti tracce stavano bene insieme: «Canzoni per metà raccoglie canzoni un po’ anomale, apparentemente non sviluppate, come se fossero state lasciate a metà appunto. Resta il fatto che nella mia visione della musica queste non siano ovviamente canzoni incompiute, ritengo infatti che le canzoni sincere e ben fatte abbiano una loro dignità indipendentemente dal numero di strofe e ritornelli che contengono. Tutte quante queste canzoni, anche se non lo sapevano, erano destinate ad una sorte comune: questo album».

Un collage musicale, come un collage è il “Frankenstein” della copertina del disco, opera del grafico e collage artist di Buenos Aires FEFHU.

La sperimentazione di Dente continua, perché durante il tour – che, concluso l’In-store tour, comincerà il 20 ottobre a Brescia e proseguirà fino al 17 dicembre a Ravenna – il cantautore dovrà necessariamente adattare questi brani così intimi alla dimensione del live, in cui per questa volta dovrà rinunciare alla sua band per motivi organizzativi e impegni precedenti e suonerà con i Plastic Made Sofia.

Dente, l’album delle "Canzoni per metà" che non sono incompleteTracklist di Canzoni per metà

01. Canzoncina
02. Geometria Sentimentale
03. Come Eravamo
04. Attacco E Fuga
05. Cosa Devo Fare
06. La Rotaia E La Campagna
07. I Fatti Tuoi
08. Curriculum
09. Appena Ti Vedo
10. Se Non Lo Sai
11. Senza stringerti
12. Il Padre Di Mio Figlio
13. Ogni Tanto Torna
14. L’ultima Preoccupazione
15. Noi E Il Mattino
16. Impalcatura
17. Le Facce Che Facevi
18. Fasi Lunatiche
19. L’amore Non È Bello
20. Senza Testo? 2.0

Cecilia Uzzo
Cecilia Uzzo
Da quando ho imparato, non ho più smesso di parlare, nemmeno quando dormo. Catapultata da un altro mondo, vivo attraverso una dimensione fatta di viola, di musica, cinema, romanzi e viaggi, (troppo) spesso mentali. Mina vagante di professione, curiosa di natura, sognatrice per passione, scrivo di tutto quello che amo e pure di più.
Top