Bruno Lauzi: “Ritornerai, c’è una strada nel parco…” a Rocchetta Tanaro

Una due giorni di musica, incontri, dibattiti, proiezioni e letture per ricordare il “piccolo uomo” della canzone italiana, a cui sarà dedicata anche una via. Attesi tantissimi ospiti tra cui Maurizio Lauzi, Gino PaoliPaolo Conte, Iva Zanicchi, Mario Lavezzi, i fratelli La Bionda, Omar Pedrini e Andrea Mirò.

Ritornerai-una-strada-nel-parco-Bruno-LauziBruno Lauzi e la canzone d’autore. Bruno Lauzi e il cabaret. Bruno Lauzi e la poesia. Bruno Lauzi e il mondo dell’infanzia. Bruno Lauzi e il pop. Bruno Lauzi e il jazz. Bruno Lauzi cantautore. Bruno Lauzi canta Lucio Battisti. Bruno Lauzi e la canzone dialettale genovese. Bruno Lauzi autore per altri. Bruno Lauzi e il Brasile. Potrebbe essere l’indice di un’eventuale pubblicazione dedicata all’indimenticato artista, nato ad Asmara l’8 agosto 1937, cresciuto a Genova e scomparso a Peschiera Borromeo dieci anni fa, esattamente il 24 ottobre 2006. Eclettico, ironico, arguto, personalità unica nel panorama musicale italiano, Lauzi rappresenta senza ombra di dubbio l’ideale di artista libero, anticonformista (come lo ha definito Ivano Fossati), non imprigionato in nessun clichè o imbrigliato in nessuna appartenenza.

Per tenere viva la sua memoria, giovedì 23 e venerdì 24 giugno si terrà a Rocchetta Tanaro, in provincia di Asti, l’evento Ritornerai, c’è una strada nel parco…, una due giorni di musica, proiezioni, incontri, dibattiti e letture a cui prenderanno parte moltissimi amici e colleghi del cantautore, ma anche giornalisti e operatori culturali, che ricorderanno l’enorme statura artistica del “piccolo uomo” della canzone italiana e promuoveranno una raccolta fondi per la ricerca sul morbo di Parkinson, malattia da cui egli era affetto. Momento speciale sarà l’inaugurazione della via a lui intitolata: “Passeggiata Bruno Lauzi, c’è una strada nel parco”. Rocchetta Tanaro, per chi non ne fosse a conoscenza, era un luogo particolarmente caro a Lauzi: paese “della quieta follia”- come egli stesso lo definiva – di circa 1.500 anime, immerso tra vigne e boschi del parco naturale nel cuore del Monferrato astigiano, qui vi era arrivato nel 1972 insieme alla moglie Giovanna, comprando una cascina chiamata “La Celesta” che era poi diventato il nome di una sua barbera.

Il titolo delle due giornate, Ritornerai, c’è una strada nel parco, non è una scelta a caso: «è il suo più grande successo – dichiara Franco Fasano, anima dell’iniziativa insieme al medico/cantautore rocchettese Paolo Frola – ma è anche il desiderio che Bruno torni con tutti noi quella sera. È lui il vero direttore artistico di ciò che succederà nella lunga giornata di 48 ore che avrà inizio il 23 giugno». Dietro le quinte ci sono il Comune di Rocchetta Tanaro, la Pro Loco e tanti amici; l’iniziativa gode del patrocinio del Club Tenco.

Tantissimi gli ospiti attesi: Maurizio Lauzi, Gino Paoli, Paolo ContePippo BaudoFranco Mussida, Iva Zanicchi, i fratelli Carmelo e Michelangelo La Bionda, Michele, Mario Lavezzi, Aberto Radius, Dario Baldan Bembo, Memo Remigi, Oscar Prudente, Giorgio Conte, Marco e Charlotte Ferradini, Jocelyn, Omar Pedrini, Andrea Mirò, Danilo Amerio, Giampiero Alloisio, Silvia Annichiarico, Maurizio Ferrini, Enzo Cortese, Vladi Zullo dei Trilli, Mark Baldwin Harris, Sante Palumbo, Enrico De Angelis, Claudio Bonivento, Paolo Massobrio, Gianni Coscia, Luca Ghielmetti, Lauro Ferrariri (storico chitarrista di Bruno, promotore dell’associazione culturale “Il Dorso della Balena” che cura immagine e memoria del cantautore); ancora Franchino Piccolo, Sergio Alemanno, Riccardo Zara, Andy Surdi, Ellade Bandini, Alberto Bertoli, Laura Troschel, Davide e Alessandro De Muro, Caterina Frola, Piccolo Coro I.C. “Fabrizio De André”, Piccolo Coro del Silenzio “Mariele Ventre”, i critici musicali Marinella Venegoni e Franco Zanetti, i rocchettesi Paolo Tomalino, i Frustatori di Rocchetta, la Banda musicale al completo diretta da Corrado Schialva.

Bruno-Lauzi-Franco-Fasano
Bruno Lauzi con Franco Fasano.

Di seguito, il programma dettagliato delle due giornate.

GIOVEDÌ 23 GIUGNO

Ore 17 c/o Salone Roceta: proiezione del filmato Incontro Lauzi-De Angelis (Verona, Teatro Nuovo, 13 febbraio 1990);

Ore 18,45 c/o Località Maccona: taglio del nastro per l’inaugurazione della via dedicata dal Comune di Rocchetta Tanaro all’artista, intitolata “Passeggiata Bruno Lauzi, c’è una strada nel parco” con il figlio Maurizio Lauzi. Atteso il cantautore Gino Paoli.

Ore 21: Ritornerai c’è una strada nel parco… Parte prima, serata con ospiti.

VENERDÌ 24 GIUGNO

Ore 17 c/o Salone Roceta: proiezione del filmato Ora dicono fosse un poeta con l’intervento del regista Antonio De Lucia e dello scrittore Dario Voltolini. Lettura delle poesie di Bruno Lauzi a cura di Lidia Sbalchiero.

Ore 21: Ritornerai c’è una strada nel parco… Parte seconda, serata con ospiti.

Per info:

Massimo Fungo (3385030493 – massimo.fungo@gmail.com)

Comune Rocchetta Tanaro (0141644123 – sindaco@comune.rocchettatanaro.at.it)

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Andrea Direnzo
Andrea Direnzo
Giornalista, critico ed esperto musicale, opera a 360° nell’ambito della cultura e dello spettacolo. Ha frequentato il master in Critica Giornalistica per Teatro, Cinema, Musica e TV presso l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma e ha collaborato con le più importanti e accreditate testate musicali nazionali. Dal 2007 al 2013 è stato membro della commissione artistica del Premio Mia Martini e attualmente fa parte delle giuria del Premio Tenco e della commissione artistica del Premio Valentina Giovagnini.
Top