ABEO’s got talent: la puntata zero

Grande successo per il lancio di piccoli talenti nella puntata zero del got talent ABEO’s

Abeo’s got talent

ABEO’s got talent è il nome della prima edizione del talent dedicato al mondo junior, dai 6 agli 11 anni, organizzato dall’associazione ABEO che si prende cura dei bambini malati oncologici attraverso iniziative di sostegno e di animazione durante il percorso di degenza.

Una finale che ha raccolto le migliori 13 esibizioni su 24 semifinalisti. Arti varie: dal canto alle arti circensi, alla danza ai musicisti fino ai performer atletici. Nell’attuale società mediatica, che riflette spesso l’esibizionismo, talvolta forzato e scontato, ABEO’s got talent si è distinto per la sua originalità di contenuti; le proposte dei singoli partecipanti hanno visto presenti anche le famiglie in supporto, a dimostrazione che “insieme si può'” coltivare talenti e passioni.

Grande qualità di esibizioni sul palco del Teatro Ariston di Mantova dove la giuria ha decretato il primo posto assegnato al batterista in erba Giacomo Capisani, il secondo alla danzatrice Anita Scaravaggi e il terzo posto ad Acro Airone, gruppo femminile di ginnastica artistica.

I tre vincitori hanno rispettivamente ricevuto in premio borse di studio del valore di €uro 500, 300 e 200. Non si sono aggiudicati il podio, seppur meritevoli, Mattia Caramaschi che, assieme al papà si ė esibito in un originale numero di arti circensi, facendosi piccolo piccolo all’interno di un trolley.

Che dire della fresca originalità e personalità della piccola Aurora Bernardelli, che, pur senza aver portato un’esibizione di tecnica perfetta, ha saputo comunicare una grande personalità artistica di fronte ad un pubblico di 450 persone.

Un messaggio importante ė uscito da questa prima importante edizione: ė relativa la posizione in classifica quando, nonostante la gara ė presente la passione è la voglia di mettersi in gioco, mettendo in secondo piano l’agonismo fine a se stesso.

La serata ė stata brillantemente animata da due conduttori d’eccezione, ormai accreditati ad honorem dall’Associazione: Armando Madella e Mary Artioli.

Gaia Gozzi da Xfactor, Julia Rose e Anna Lupi sono state le ospiti della serata, portando sul palco la musica come testimonianza dì sensibilità verso l’impegno sociale di ABEO.

Il ricavato della serata andrà a sostegno dei vari progetti dell’associazione.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare:

Mauro Caldera
Mauro Caldera
Giornalista, creativo, scrittore, autore e conduttore televisivo. Nasce come pedagogista e insegnante. Oggi scrive di televisione, musica e spettacolo, svolge attività di ufficio stampa, progetta format per emittenti radio-televisive e contenuti autorali per case editrici.
Top