5000 persone a Indulgence Chromatics Festival

Oltre 5000 persone per Indulgence Cromatics Festival. Gli incontri, organizzati da Good Look nel cuore di Asti, hanno richiamato pubblico di ogni età.

Indulgence-Chromatics-Festival-Asti

Indulgence Chromatics Festival 2016 si chiude con oltre cinquemila persone agli eventi di sabato 2 e domenica 3 luglio in piazza San Secondo e nel cuore di Asti. La formula ideata da Good Look (negozio di ottica di Carlo Belvisi in via Incisa ad Asti) si conferma essere apprezzata per dare a tutti la possibilità di conoscere da vicino artisti e personalità di vari settori in un’atmosfera di facile approccio, senza tralasciare approfondimenti sui temi di attualità.

Sabato 2 il temporale pomeridiano ha spostato l’incontro previsto nella piazza del Santo al Teatro Alfieri. Sul palco, moderati dallo scrittore Federico Moccia, due geni del cinema: Dario Argento e Dante Ferretti, che si sono raccontati in una sorta di percorso a tappe della loro vita. Ferretti, il cui padre aspirava per lui un lavoro nel mobilificio di famiglia, con ironia ha svelato alcune curiosità del mondo del grande cinema. Da Mastroianni a Fellini, passando attraverso Scorsese e Coppola (per il quale Ferretti non ha risparmiato epiteti raccontando un episodio professionale non andato a buon fine).

Un inedito Dario Argento ha confessato l’ottimo rapporto col padre, produttore e sostenitore agli esordi della carriera del figlio, e raccontato alcuni backstage dei film, fino ad arrivare alla musica di Profondo Rosso, grande successo internazionale dei Goblin, contattati da Argento dopo l’impossibilità dei Pink Floyd, impegnati nel tour di The Wall.

Sabato sera la partita degli Europei tra Italia e Germania ha gremito piazza San Secondo. Good Look ha infatti pensato di dare la possibilità a tutti gli astigiani di seguire la diretta su un maxi schermo. Tra un tempo e l’altro gli artisti di Indulgence hanno intrattenuto il pubblico.

Domenica la piazza del Santo ha ospitato l’approfondimento dedicato agli aspetti legislativi e giornalistici delle intercettazioni telefoniche. Il Procuratore di Torino Armando Spataro, l’avvocato e già vicepresidente del CSM Michele Vietti e il professore ex Garante della Privacy Francesco Pizzetti si sono confrontati su un tema che vede posizioni differenti. Tutti d’accordo, comunque, sulla necessità di un intervento del Parlamento per una norma in grado di non ostacolare il lavoro dei magistrati, ma nello stesso tempo garantire informazione corretta, evitando pericolosi processi mediatici.

A seguire, senza interruzione, pubblico delle grandi occasioni per l’incontro con Piero Chambretti e Carlo Freccero, dedicato al “Quinto potere”: la televisione vista da uno dei più amati conduttori tv e da un ex direttore di rete, esperto di comunicazione. Anche in questo caso non sono mancati gli aneddoti (Chiambretti “infiltrato” nello studio romano di Andreotti) con una riflessione più profonda sul mezzo di comunicazione più popolare, nonostante l’incalzare del web tra i più giovani. Dagli ospiti una proposta: fare durare al massimo due ore i programmi della prima serata (Freccero) e invertire i palinsesti mettendo talvolta in apertura di serata quei programmi relegati a tarda ora (Chiambretti).

Apprezzati e accolti con calore anche i musicisti che hanno animato il week end: Bandaradan e Bandragola Orkestar, che si sono esibiti nelle vie del centro, richiamando l’attenzione sul festival.

Indulgence Chromatics Festival 2016 chiude con la soddisfazione di Good Look di aver offerto alla città di Asti appuntamenti con ospiti di primissimo piano che sono stati apprezzati dal pubblico di ogni età.

Sponsor del Festival a fianco di Good Look è stata la concessionaria ErreBI; partner sono stati Loft Club, Cocchi, Consorzio dell’Asti e Tenuta Santa Caterina; media partner La Stampa; patrocinatori Libera, Confcommercio, Confesercenti, Ordine degli Architetti.

Indulgence-Chromatics-Festival-2016-Asti

Print Friendly, PDF & Email
Redazione
Redazione

La Redazione di Musica361 è composta da giornalisti, scrittori, copywriter ed esperti di comunicazione tutti con il comune denominatore della professionalità, dell’entusiasmo e della passione per la musica.

Top